Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm ottobre: quali sono le nuove misure

In queste ore il premier Giuseppe Conte avrebbe posto la propria firma sul nuovo dpcm sull’emergenza sanitaria.

Da diversi giorni ormai si parla dell’approvazione del dpcm ottobre da parte del governo. L’approvazione del nuovo decreto era attesa per la scorsa settimana, ma l’esecutivo si è preso qualche giorno in più per stilare delle misure che potessero contenere la diffusione del contagio da Covid-19 in questa fase di riacutizzazione del contagio. A quanto pare in queste ore il premier Giuseppe Conte avrebbe firmato il nuovo dpcm. A riportare la notizia sono varie testate nazionali che citano fonti interne al parlamento come fonte.

Leggi anche ->Coronavirus, nuovo DPCM: stretta su feste, locali e matrimoni

Le nuove misure dovrebbero essere quelle di cui si parla ormai da giorni e riguardano principalmente la vita notturna delle città italiane. Saranno vietate le feste nei locali (sia all’aperto che al chiuso) e sarà ridotta la possibilità di accesso e di sosta agli stessi. Un altro divieto riguarderà gli sport di contatto amatoriali, i quali saranno impediti fino a nuova determinazione. Ma vediamo nel dettaglio quali saranno le misure vigenti dopo l’entrata in vigore del nuovo decreto.

Leggi anche ->Coronavirus, didattica a distanza: Azzolina dice no

Nuovo Dpcm: quali sono le nuove misure

Come detto dopo l’entrata in vigore del Dpcm saranno impedite le feste nei locali. Ma questa non è l’unica misura che coinvolge i pub: a partire dalle 21, infatti, non sarà possibile soffermarsi davanti o nelle vicinanze dei locali, quindi potranno ordinare e consumare solamente i clienti che si trovano seduti ai tavoli. La chiusura delle attività è prevista per le ore 24. Con queste decisioni si punta a limitare al massimo gli assembramenti davanti e all’interno dei locali della movida.

L’altra grande stretta riguarda gli sport amatoriali di contatto come il calcetto e il basket, questi saranno vietati fino a nuova disposizione. Potranno invece regolarmente continuare gli sport amatoriali individuali. Sebbene non si tratti di una vera e propria misura, il governo consiglia caldamente di indossare la mascherina anche in casa qualora si ospitino persone non conviventi.