Lutto gravissimo nel mondo dello spettacolo: è morto Tommy Rall

La leggenda di Broadway ci ha lasciati poco tempo fa. Tommy Rall è stato uno dei più grandi artisti della sua epoca.

Talentuoso e brillante, chiunque abbia visto Tommy Rall all’opera non ha potuto fare altro che meravigliarsi. Un artista a tutto tondo, attore, atleta, e ballerino, ha fatto sognare ad occhi aperti il mondo intero. La stella di Broadway ha emozionato tutto il suo pubblico, in particolar modo con le sue performance dal vivo, e con il celeberrimo film Sette spose per sette fratelli.

Leggi anche->Lutto nel cinema, morta Amelia McQueen, star del film cult Ghost

La leggenda si è spenta il giorno 6 Ottobre, e tutto il mondo dello spettacolo si trova in lutto. La sua perdita è un colpo durissimo per tutti gli appassionati del settore. L’uomo aveva raggiunto l’età di ben 90 anni, e si è spento in silenzio in seguito ad un’insufficienza cardiaca.

Leggi anche->Morto Eddie Van Halen, lutto gravissimo nel mondo della musica

Una cara amica di Rall, Cynthia Wands, ha postato sui social, nello specifico su Facebook, l’ultimo addio all’artista, annunciando al mondo intero la sua scomparsa. L’uomo, convolato a nozze per la seconda volta con la ballerina Karell Shimoff, si è spento, secondo i racconti della Wands, in serenità.

Leggi anche->Luciano Ligabue, chi è il figlio Lenny: età, foto, carriera

Tommy ha trascorso l’ultimo giorno di vita in ospedale, struttura che lo ha ospitato negli ultimi tempi a causa della sua salute cagionevole. L’uomo stava leggendo biglietti, lettere e messaggi ricevuti nelle ultime settimane, e proprio con in mano l’ultima lettera, sarebbe spirato, smettendo di respirare. Il racconto è arrivato alle orecchie della Wands grazie ad un’infermiera, presente in quel momento.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ci ha lasciati Tommy Rall, leggenda di Broadway

La notizia ha lasciato tutti di stucco. Tommy Rall, la leggenda di Broadway, non ce l’ha fatta. Se n’è andato semplicemente smettendo di respirare, in punta di piedi, volando in cielo in silenzio. Il suo talento ha emozionato e stupito il mondo intero, e verrà ricordato per sempre come uno dei più grandi artisti della sua epoca. L’uomo era ricoverato da qualche tempo in una struttura a causa delle sue condizioni di salute poco stabili. È spirato il giorno 6 Ottobre, dopo aver trascorso i suoi ultimi momenti di vita a leggere messaggi, lettere e bigliettini in ospedale.