Easyjet chiude due basi in Italia per colpa del Covid

La compagnia aerea low cost Easyjet chiude due basi in Italia per colpa del Covid. Cosa bisogna sapere.

easyjet chiude basi italia
Boeing EasyJet (Fotto Wikipedia, pubblico dominio)

Brutte notizie dalla compagnia aerea EasyJet per i viaggiatori italiani. La popolare compagnia low cost, con molti collegamenti in Italia, ha deciso di chiudere due basi nel nostro Paese per la prossima stagione invernale. Il motivo è la pandemia di Covid-19, che ha provocato un crollo della domanda di voli nel nostro Paese, tra riduzioni e limitazioni ai viaggi. Ecco quali basi chiuderanno in Italia

Leggi anche –> Voli low cost weekend a ottobre: ultime offerte da easyJet

Easyjet chiude due basi in Italia

La domanda del trasporto aereo rimane bassa, tra calo dei passeggeri, che hanno cancellato o rimandato molti viaggi, e restrizioni agli spostamenti all’estero, in particolare nei Paesi dove la pandemia di Covid-19 è più grave. Ora, una nuova recrudescenza dei contagi in Europa, con aumenti consistenti in molti Paesi, sta rischiando di provocare ulteriori cali nei viaggi in aereo.

In questo scenario, arriva la notizia negativa della chiusura da parte della compagnia aerea low cost EasyJet di due sue importanti basi in Italia: quella di Napoli e quella di Venezia Marco Polo. La chiusura al momento riguarda la stagione invernale ed è dovuta al “permanere di una domanda anemica nel trasporto aereo“. Una situazione dovuta alla pandemia di Covid-19 e allo stop o alla riduzione di tante attività che ha comportato. Con forte diminuzione anche dei viaggi in aereo, per motivi di turismo e studio-lavoro.

La notizia è riportata dal quotidiano Il Mattino, che a sua volta cita Bloomberg che cita un comunicato di EasyJet.

La chiusura delle basi non comporterà uno stop ai voli. EasyJet continuerà a volare sugli aeroporti di Napoli e Venezia, ma chiaramente i voli saranno ridotti.

Leggi anche –> L’Antitrust contro le compagnie aeree low cost per i voli cancellati

La chiusura delle due basi non sarà definitiva, annuncia la compagnia aerea. Le sue basi di Napoli e Venezia verranno riattivate quando ci sarà una ripresa della domanda del trasporto aereo. I dipendenti continueranno a restare in congedo secondo la normativa italiana, mentre Easyjet tratterà con i sindacati per i tagli della sua rete.

Purtroppo, una situazione difficile che ha come causa principale la pandemia e tutti i suoi strascichi. Le compagnie aeree avevano già subito gravi perdite a causa dello stop ai viaggi e ai voli durante il lockdown.

Leggi anche –> EasyJet aumenta i collegamenti tra Nord e Sud Italia

easyjet chiude basi italia
Volo easyJet (iStock)