Incidente al supermercato | commessa schiacciata da scaffali crollati

Un incidente al supermercato culmina con un evento tanto drammatico quanto inimmaginabile. A pagare con la vita è una giovane commessa.

incidente al supermercato
Grave incidente al supermercato in Brasile con una giovane commessa morta Foto dal web

Una tragedia a seguito di un incidente al supermercato, avvenuto nel nord del Brasile, ha portato alla morte di una sfortunata ragazza. Lei si chiamava Elane de Oliveira Rodriguez, era molto bella e tanto amata da tutti. Nella serata di venerdì 2 ottobre 2020, mentre stava lavorando in un punto vendita di São Luís, la povera Elane, 21 anni, è finita con l’essere travolta da cinque pesantissimi scaffali carichi di merce.

LEGGI ANCHE –> Donatella Milani e la brutta malattia: “Sono sprofondata”

Lei ci ha rimesso la vita mentre altre 8 persone, tra dipendenti del negozio e clienti, hanno rimediato delle ferite. Purtroppo per la 21enne non c’è stata niente da fare. Il drammatico incidente al supermercato è stato anche ripreso dalle telecamere di sorveglianza installate nell’esercizio commerciale. Di colpo si vedono le persone precipitarsi verso l’uscita. Poi ecco i pesanti scaffali stracarichi di roba venire giù di colpo, come se fossero un castello di carta. Molti dei presenti subito dopo si sono attivati nel prestare soccorso e nel rimuovere la merce franata, che aveva sepolto diversi individui. Sono arrivati molto presto anche i vigili del fuoco, i quali hanno lavorato per tutta la notte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Viola Valentino, la sua battaglia con il tumore: un dolore terribile

Incidente al supermercato, la vittima aveva solamente 21 anni

Fonti del posto riferiscono che i superstiti rimasti sotto quintali di oggetti avevano messo in funzione i loro telefoni cellulari con suonerie e luci accese, nel tentativo di farsi individuare. La ragazza morta lavorava in quel supermercato da appena 3 mesi. Ora le forze dell’ordine locali stanno lavorando nel tentativo di capire come sia stato possibile che accadesse una assurda tragedia come questa. Ruan Alysson, la cugina della vittima, ha detto alla stampa locale: «(Elane) era molto contenta del suo nuovo lavoro perché tre mesi fa aveva appena iniziato a lavorare come magazziniera per l’azienda. Nell’ultima foto che si è scattata con il telefono, aveva indosso la sua maglietta blu da lavoro».

LEGGI ANCHE –> Adolescente trovata svenuta in uno studentato: muore poco dopo