Coronavirus, Briatore torna in tv: le sue condizioni e l’attacco a De Luca

Flavio Briatore finalmente torna in tv dopo la guarigione. Per 14 giorni è stato in quarantena dopo la positività per Coronavirus: le condizioni

(screenshot video)

Tutto bene quel che finisce bene. Così l’imprenditore Flavio Briatore è tornato a parlare come ospite di Giletti a “Non è l’Arena”. Durante il programma in onda su La7 l’uomo d’affari ha svelato che oggi sta bene dopo la positività riscontrata al Covid-19 che l’ha colpito in forma leggera. Per ben quattordici giorni ha dovuto rinunciare a vedere il figlio Nathan Falco: la quarantena è stata davvero molto pesante vivendo così un periodo di solitudine.

Leggi anche –> Coronavirus, l’allarme lanciato: “Chiusura frontiere…”

Leggi anche –> Coronavirus: “Preoccupato dai pranzi in famiglia”

Coronavirus, Briatore attacca De Luca

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Successivamente Briatore ha poi parlato della situazione avvenuta in Sardegna durante le settimane di agosto con la chiusura del Billionaire: “C’è stato un attacco bestiale sulla Sardegna e la Costa Smeralda, ovvero a me e al mio locale, che è il più famoso. Ci sono stati contagi, proprio come da tutte le altre parti”. Poi ha aggiunto: “I giovani si comportano allo stesso modo ovunque. Della zona romagnola non ha parlato nessuno, perché la Sardegna non piace a nessuno. I radical chic di Capalbio sono stati lasciati in pace, la clientela della Sardegna no”. Infine, lo stesso imprenditore ha parlato anche di Vincenzo De Luca dopo il suo precedente attacco: “Tutti ridono della mia prostatite, ma non la auguro a nessuno. Nemmeno al presidente della Campania che ci rideva sopra. Sono stato già male lo scorso anno per dieci giorni. Quando sono tornato dalla Sardegna, il 19, ho fatto subito il sierologico ed era negativo. Il giorno dopo sono stato male e credevo si trattasse dello stesso problema di prostatite. Così il martedì mattina mi hanno detto che avevo il coronavirus”.