Home News Temptation Island, chi è Anna Ascione: età, foto, lavoro

Temptation Island, chi è Anna Ascione: età, foto, lavoro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:22
CONDIVIDI

Anna Ascione e il suo Gennaro sono una delle coppie protagoniste di Temptation Island 2020. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Anna Ascione forma con Gennaro Mauro una delle sei coppie di Temptation Island 2020, il docu-reality di Canale 5 in versione Nip condotto da Alessia Marcuzzi. I due stanno insieme da sei anni, ma tra continui alti e bassi. “Lui sembra il fidanzato perfetto, tutti pensano che sia io la cattiva”, racconta Anna. Conosciamola intanto più da vicino.

Leggi anche –> Temptation Island, chi è Antonio Giungo: età, foto, lavoro

Leggi anche –> Temptation Island 2020: il cast, le coppie e dove si trova il villaggio 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Anna Ascione

Anna ha 26 anni (è nata il 6 febbraio 1994 sotto il segno dell’Acquario), è originaria di Torre del Greco e si è laureata in Economia alla Federico II di Napoli dopo il diploma conseguito presso un istituto tecnico. Segni particolari: occhi azzurri e capelli castano chiaro. Durante gli studi ha lavorato ricoprendo diversi ruoli nell’amministrazione della Oceanis srl”, società che si occupa di sicurezza in mare.

“Ho deciso di scrivere io a Temptation Island – ha dichiarato la Nostra – perché dopo tanti tira e molla voglio dare una svolta alla nostra storia… Da fuori tutti pensano sia il ragazzo perfetto e senza difetti e che la cattiva della coppia sia io. In realtà lui è troppo concentrato su se stesso, è un po’ infantile e le cose devono andare sempre come dice lui. Questi sono solo alcuni dei motivi che mi hanno spinto a lasciarlo più volte ma poi è sempre ritornato. Succede sempre così, lo lascio, poi passa qualche mese, lui ritorna e io ci ricasco perché mi manca”.

Leggi anche –> Temptation Island, chi è Carlotta Dell’Isola: età, foto, lavoro, curiosità 

Leggi anche –> Temptation Island, chi sono Sofia e Amedeo: la loro storia

EDS