Rapisce e stupra la vicina di casa 13enne: “Volevo viziarla”

0
5

Un uomo di 34 anni avrebbe rapito e violentato la 13enne, portandola a più di 160 km da casa sua come “regalo di compleanno”. 

Un uomo di 34 anni avrebbe rapito e violentato la vicina di casa 13enne per “viziarla” per il suo compleanno, secondo quanto da lui stesso dichiarato. Una società di investigazioni privata ha trovato l’adolescente nella città sudafricana di Richards Bay, a più di 160 km dalla sua casa di Durban.

Leggi anche –> Bambina di 4 anni rapita da uno sconosciuto in una stazione di servizio

Leggi anche –> Tre bambini rapiti dal padre: caccia all’uomo per trovarli

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’assurda giustificazione del mostro che ha sequestrato la 13enne

L’uomo ha dichiarato agli agenti di sicurezza di essere partito con la 13enne martedì scorso, dopo che lei si era lamentata del fatto che la sua famiglia l’aveva aggredita verbalmente. Sono stati trovati a casa della famiglia allargata di lui poco prima della mezzanotte dello stesso giorno.

Il portavoce della Polizia locale, capitano Nqobile Gwala, ha detto che le accuse di rapimento e stupro sono state formalizzate e sono ora oggetto di indagine. L’adolescente sarebbe stata rapita a Durban, nella provincia di KwaZulu-Natal. L’imputato continua a sostenere di aver portato via la ragazza per “viziarla” in occasione del suo compleanno: proprio martedì aveva computo 13 anni.

Una parente ha affermato di aver notato l’adolescente salire nell’auto del vicino poco prima di scomparire. La sua famiglia è andata a casa dell’uomo, padre di quattro figli, durante le ricerche, solo per scoprire che anche lui scomparso. I genitori della ragazza avevano precedentemente affermato di essere amici del vicino, secondo quanto riportato dalla testata locale Times Live.

EDS