Killer cannibale morto: si vantava di aver mangiato i genitali della sua vittima

0
4

Un noto killer australiano, conosciuto per essere un cannibale, è deceduto. Si era vantato con altri detenuti di aver mangiato i genitali della sua vittima.

Un famoso killer australiano, David Kevin Loader, di 59 anni, è deceduto questo martedì. L’uomo serviva una pena massima dal 2004 quando una giuria l’aveva condannato per l’omicidio di un uomo di 64 anni.

LEGGI ANCHE -> Madre urla dalla finestra mentre il suo assassino cerca di tagliarle la testa

LEGGI ANCHE -> Sabrina Beccalli | un arresto per omicidio e distruzione di cadavere

David Kevin Loader è deceduto a causa di un cancro molto aggressivo, così è stato rivelato dalle autorità di Darwin. Stava scontando una pena che non avrebbe avuto fine per un omicidio compiuto nel 2001, del dottor George Martin. Secondo il tribunale la salute del killer era trattata in maniera “appropriata e con alti standard“, nonostante fosse recluso. Il medico legale Greg Cavanagh ha rassicurato l’opinione pubblica che “quando le persone sono sotto la responsabilità dello Stato, la loro salute viene controllata periodicamente per ovvie ragioni“.

LEGGI ANCHE -> Caccia al killer di 17 anni: uccide un’insegnante, poi nasconde il corpo

Il brutale omicidio di George Martin

Loader era stato condannato per l’omicidio del 64enne George Martin nel 2004. Alla Polizia aveva raccontato di aver avuto un vuoto di memoria e, quando era tornato in sé, Martin era sdraiato a faccia in su in un focolare. L’uomo non indossava vestiti e aveva un ginocchio che fuoriusciva dal fuoco. Secondo i suoi compagni di cella, però, Loader si vantava spesso di aver cucinato e mangiato la gamba dell’uomo e i suoi genitali. “Diceva che l’aveva colpito alla testa con una pietra, gli aveva tagliato la gamba, l’aveva messa cul fuoco e l’aveva cucinata“, ha testimoniato uno dei detenuti al processo contro l’assassino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!