Home News Peste bubbonica | la Mongolia dichiara lo stato di allarme

Peste bubbonica | la Mongolia dichiara lo stato di allarme

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35
CONDIVIDI

In Mongolia cresce la preoccupazione per i diversi casi di peste bubbonica che hanno colpito lo stato asiatico. Ora è emergenza.

Peste bubbonica Mongolia
Allarme peste bubbonica in Mongolia FOTO Getty Images

E ora la peste bubbonica fa paura quanto e forse anche più del Coronavirus, in Asia. Dalla Mongolia arriva la notizia secondo la quale lo stato incastonato tra Russia e Cina ha dichiarato la quasi totalità del proprio territorio a rischio, con la possibilità che la malattia infettiva in questione possa prendere piede.

LEGGI ANCHE –> Briatore Covid | l’ironia di Selvaggia Lucarelli | ‘Cattivo vento sardo’ | FOTO

Già nei mesi scorsi c’erano state delle segnalazioni di persone infettate dalla malattia che ha mietuto milioni di vittime nel corso dei secoli scorsi. Le autorità locali hanno segnalato tre casi sospetti di peste bubbonica nella provincia di Uvurkhangai. In Cina invece, proprio in una zona di confine, ci sono stati due morti attribuibili a tale malattia. Cosa che ha spinto i vertici amministrativi ad indurre una quarantena per i residenti. Intanto si sta ancora combattendo contro il Coronavirus.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Briatore, post scioccante dell’assessore del PD: “Giustizia divina”

Peste bubbonica, accertati casi di decesso negli ultimi mesi

In Mongolia ammontano ora a 16 i casi di peste bubbonica nel 2020. Gli ultimi tre contagiati si trovano al momento in ospedale, sarebbero una donna ed i suoi due figli. Con tutta probabilità la malattia è sorta dopo un pasto a base di carne di marmotta. Addirittura 17 delle 21 province che compongono la Mongolia sono state dichiarate a rischio di contagio. Lo riporta la agenzia statale cinese Xinhua. Il periodo di allerta dovrebbe durare per tutto il 2020. L’ultima volta che questa malattia ha colpito nel mondo risale al 2009. In tale circostanza ci furono numerosi decessi in particolar modo nella città di Ziketan. L’area interessata era la provincia del Qinghai, sull’altopiano tibetano.

LEGGI ANCHE –> Perdita di olfatto, come distinguere tra Coronavirus e raffreddore