Home News NASA: l’immagine del pianeta che potrebbe ospitare vita aliena

NASA: l’immagine del pianeta che potrebbe ospitare vita aliena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:09
CONDIVIDI

La NASA ha condiviso l’immagine del pianeta Proxima b. Secondo le ipotesi degli scienziati, questo potrebbe ospitare forme di vita aliene.

Arriva direttamente dalla NASA l’immagine di come uno dei pianeti scoperti fino ad ora, potenzialmente abitabile, potrebbe essere. Ricerche recenti stanno infatti tentando di dimostrarne la presenza di forme di vita aliena. L’immagine, condivisa recentemente, ha lasciato tutti gli appassionati a bocca aperta. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Leggi anche->Nasa, esiste un universo parallelo al nostro dove il tempo scorre al contrario?

La presenza o meno di vita oltre la Terra rimane una delle più grandi questioni alle quali la scienza tenta da anni di dare risposta. Nonostante la quantità di tempo impiegato, nessuna ipotesi è attualmente confermata con certezza. Gli scienziati però non demordono, e negli ultimi tempi stanno incentrando gli studi sul pianeta Proxima b. Quest’ultimo, secondo le ricerche, potrebbe a tutti gli effetti essere abitabile, quindi ospitare forme di vita aliena.

Leggi anche->NASA, stagista scopre un nuovo pianeta dopo solo 3 giorni di tirocinio

Proxima b orbita intorno alla stella nana rossa Proxima Centauri, che risulta essere una delle più vicine al nostro sistema solare. La NASA ha dichiarato: “Scoperto nel 2016, è un pianeta delle dimensioni approssimative della Terra, che orbita intorno alla nostra stella più vicina e che, secondo gli astronomi che usano il telescopio di 3,6 metri dell’Osservatorio Europeo del Sud, a La Silla, in Cile, potrebbe essere abitabile.”

Leggi anche->2020, asteroide in arrivo vicinissimo alla Terra: anche la NASA si preoccupa

Recentemente la NASA ha dunque condiviso un’immagine di come potrebbe apparire il pianeta Proxima b. “L’esopianeta si trova a una distanza dalla sua stella tale da garantire temperature abbastanza miti, che permettono all’acqua liquida di ristagnare sulla sua superficie”, ha spiegato la NASA.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

NASA, le ipotesi sul pianeta Proxima b

Il pianeta Proxima b è stato scoperto nel recente 2016, e si ritiene sia poco più grande della Terra. Questo orbita nella zona abitabile intorno alla sua stella, dove la temperatura è adatta alla vita ed alla presenza di acqua liquida sulla sua superficie. La NASA ha però specificato che il pianeta potrebbe essere soggetto alle conseguenze di eruzioni solari, potenzialmente in grado di estinguere l’ipotetica vita presente.

Scott Gaudi, professore di astronomia della Ohio State University, ha dichiarato: “Questa è la preoccupazione in termini di abitabilità”. Poi ha continuato: “Non sappiamo se il pianeta avrà un campo magnetico abbastanza forte da impedire che tutta la sua atmosfera venga spazzata via.”