Rientri da paesi a rischio Coronavirus: ecco l’annuncio della Lombardia

La Regione Lombardia scioglie la riserva e annuncia che non è previsto alcun isolamento per chi rientra da Paesi a rischio Coronavirus. 

Attilio Fontana

“Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta”: ad annunciarlo è il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, insieme all’assessore al Welfare, Giulio Gallera. Niente quarantena in attesa del tampone, dunque, mentre viene confermata “l’adozione rigorosa delle misure igienico-sanitarie”. Resta comunque in vigore, per chi proviene dai suddetti Paesi “a rischio”, l’obbligo della segnalazione del proprio ingresso nel territorio italiano all’Agenzia di tutela della salute (Ats) competente.

Leggi anche –> Coronavirus 14 agosto: nuovo record di contagi estivi in Italia 

Leggi anche –> Coronavirus, l’epidemiologo Lopalco: “Così si innesca la seconda ondata”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ultime novità sul fronte della lotta al Coronavirus

Al primo posto tra le misure igienico-sanitarie c’è l’uso scrupoloso della mascherina e la “limitazione allo stretto necessario degli spostamenti”. “L’introduzione di tali modalità – si legge in una nota – deriva dal fatto che la situazione dei contagi in Lombardia è tuttora sotto controllo e in considerazione dell’imminente inizio delle attività lavorative per chi rientra dalle vacanze. Resta inteso che in presenza di sintomi è opportuno contattare con urgenza il proprio medico di base”.

“Mi scuso personalmente per le difficoltà di comunicazione riscontrate ieri da molti cittadini nella comunicazione con il numero unico 116117 – ha sottolineato Gallera – dovute al fatto che sono pervenute in poche ore più di 13.000 chiamate. Già in serata le maggiori criticità sono state superate, con tempi di attesa accettabili. Invitiamo tutti ad agire nella massima serenità, essendo quella in corso un’azione importante di screening preventiva, e non uno stato di emergenza”.

Leggi anche –> Massimo Galli, affondo sulla scuola: “Così il Coronavirus non si sconfigge”

Leggi anche –> Coronavirus, Miozzo: “Se i contagi continuano a salire, il lockdown è inevitabile”

EDS

Lombardia Coronavirus