Juventus ripescata in Champions, la clamorosa gaffe di Paola Ferrari

0
5

Dopo la notizia dei due positivi nell’Atletico Madrid, è circolata la notizia del ripescaggio della Juventus, la gaffe di Paola Ferrari.

La delusione per l’eliminazione contro il Lione è ancora cocente per i tifosi della Juventus, i quali, con l’ingaggio di Cristiano Ronaldo, avevano sperato che quest’anno potesse essere quello giusto. Così, qualche buontempone – sicuramente di fede diversa da quella juventina – ha approfittato della notizia della positività di due calciatori dell’Atletico Madrid, per generare un’illusione in alcuni di loro.

Leggi anche ->Atletico Madrid | Correa e Vrsaljko positivi ma il club va a Lisbona

Per rendere credibile lo scherzo, gli ideatori hanno creato una falsa pagina televideo nel quale si legge che a causa della positività dei due calciatori l’Atletico Madrid sarebbe stato estromesso dalla competizione e la Juventus ripescata. I segnali per capire che si trattava di una fake news c’erano tutti. Primo perché non si capisce in base a cosa doveva essere ripescata la Juve e non le altre eliminate, in secondo luogo la frase: “La Uefa ha già individuato nella Juventus la squadra sostitutrice in quanto ‘non vincendo la finale, non penalizzerebbe le altre squadre meritorie'”.

Leggi anche ->Paola Ferrari a 59 anni: “Voglio avere altri due figli”, con madre surrogata o in affido

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Paola Ferrari, la gaffe clamorosa sul ripescaggio della Juventus

 

Appare evidente che l’intento dell’autore dello screen sia quello di farsi beffe degli juventini, sottolineando come anche con un eventuale ripescaggio non sarebbero in grado di vincere la Champions. Eppure c’è chi ci ha creduto davvero e non un tifoso qualsiasi, ma una giornalista sportiva. Poco dopo che lo screen è stato messo in rete, infatti, Paola Ferrari ha commentato la fake news scrivendo: “[email protected]@speranza”. Ovviamente la gaffe è stata subito notata dagli attenti utenti di Twitter che hanno cominciato a prendere di mira la conduttrice.