Naya Rivera | si teme il suicidio | attrice di Glee sparita in un lago

La tormentata Naya Rivera, divenuta famosa grazie alla serie televisiva ‘Glee’ trasmessa alcuni anni fa, è protagonista di un evento drammatico.

Naya Rivera morta
Suicidio Naya Rivera morta la polizia teme questa possibilità Foto dal web

Si teme che l’attrice Naya Rivera possa essere morta. Lei aveva acquisito una notevole popolarità per avere preso parte da giovanissima al telefilm ‘Glee‘, trasmesso dal 2009 al 2015. La Rivera, 33 anni, interpretava il personaggio di Santana Lopez.

LEGGI ANCHE –> Lino Banfi, la grave malattia della moglie: come sta adesso

La sua scomparsa è avvenuta dopo che lei aveva noleggiato una barca per una gita al lago nel sud della California. Con lei c’era il figlioletto Josey di 4 anni, successivamente ritrovato dai soccorritori. La donna invece si sarebbe tuffata in acqua senza più riemergere. Nonostante esperti sommozzatori abbiano perlustrato il lago dal pomeriggio fino a notte inoltrata, nessun corpo è stato ritrovato. Il bimbo dormiva sulla barca mentre lei è sparita, lasciando qualsiasi accessorio anti-annegamento sulla imbarcazione. Il papà del bambino è l’attore Ryan Dorsey, che con Naya Rivera è stato sposato per qualche anno prima del divorzio. I due furono protagonisti di una diatriba, con lei che venne arrestata per violenza domestica dopo una aggressione perpetrata ai danni di Dorsey nel corso di una passeggiata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Sinisa Mihajlovic furioso in diretta tv, spara a zero su Fabio Caressa e Sky

Naya Rivera, l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio

Avvenne tutto all’improvviso e l’uomo riuscì a filmare quanto accaduto ed a mostrarlo alle autorità. Pochissimo dopo il suocero di Naya versò mille dollari per la cauzione e per liberare la donna. Ora la polizia ha trovato l’auto dell’attrice parcheggiata accanto a dove ha noleggiato la barca, con anche la sua borsa all’interno. Gli agenti la danno come “probabilmente morta”. Sui social l’ultima traccia lasciata da Naya è un tweet di mercoledì 8 luglio 2020. C’è un primissimo piano di lei e del suo bambino con la scritta “Solo noi due”. Un qualcosa che sembra nascondere qualcosa di macabro e che lascia pensare ad un gesto premeditato. Soltanto una settimana prima, su Instagram, Naya Rivera aveva inneggiato all’importanza della vita ed a quanto ogni giorno a nostra disposizione fosse “una benedizione. Sfrutta al massimo ogni giorno che ti viene dato, del domani non v’è certezza”.

LEGGI ANCHE –> Omicidio Vannini, Federico Ciontoli rivelazione choc: “Era uno scherzo”

un passato turbolento alle spalle

Nel suo passato ci sono anche due relazioni, con il rapper Big Seal (che annulllò il matrimonio appena prima della sua celebrazione) e soprattutto con l’attore Mark Salling, con cui la donna si vide tra il 2007 ed il 2010. Quest’ultimo si è suicidato nel 2018 a 35 anni dopo alcune gravi accuse di detenzione di materiale pedopornografico mosse nei suoi confronti nel 2016. E la Rivera ne ha parlato come di un animo inquieto, manipolato dal suo manager. Fu proprio l’agente di Salling a consigliargli di lasciare lei perché questo avrebbe giovato alla sua immagine di attore. Per quanto riguarda il cast di Glee, ci fu un’altra tragedia che si concluse con la morte di uno dei suoi protagonisti. La star Cory Monteith venne trovata morta in un hotel nel 2013. Aveva appena 31 anni ed il decesso avvenne per overdose.