Home Dove, come e quando Sospesi i voli dal Bangladesh per rischio di contagi da Covid-19

Sospesi i voli dal Bangladesh per rischio di contagi da Covid-19

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01
CONDIVIDI

Sospesi i voli dal Bangladesh per rischio di contagi da Covid-19. Cosa bisogna sapere.

sospesi voli bangladesh
Dacca, capitale del Bangladesh (Foto di Alit Saha da Pixabay)

A seguito degli ultimi casi di Coronavirus diagnosticati in alcuni cittadini del Bangladesh tornati in Italia dopo la riapertura delle frontiere con i Paesi extraeuropei, il ministro della Salute Roberto Speranza ha deciso di sospendere i voli in arrivo dal Paese asiatico. Il provvedimento è stato comunicato il 7 luglio.

Per i passeggeri in arrivo in Italia e provenienti dai Paesi extra Ue ed extra Schengen è già prevista la quarantena.

Leggi anche –> Come cambia volare in aereo dal 15 giugno 2020: tutte le novità

Sospesi i voli dal Bangladesh: troppi contagi da Covid-19

Alcuni dei nuovi focolai di Covid-19 scoppiati negli ultimi giorni in Italia, nel Lazio ma non solo, riguardano cittadini provenienti dal Bangladesh, che già lavoravano o vivevano in Italia e che sono rientrati con la riapertura delle frontiere extraeuropee.

Negli ultimi giorni, seguito del loro arrivo in Italia, diversi cittadini del Bangladesh sono stati trovati positivi al Covid-19 e subito posti in isolamento. Da pochi casi, tuttavia, il numero dei positivi al virus è cresciuto di qualche decina. Per impedire un’ulteriore diffusione dei contagi con il rischio di un grosso focolaio epidemico, il ministro della Salute Roberto Speranza, ha ordinato la sospensione dei voli in arrivo dal Bangladesh.

In particolare, il provvedimento è stato preso a seguito della scoperta di numero significativo di casi positivi al Covid-19 riscontrati sull’ultimo volo arrivato il 6 luglio a Roma da Dacca, capitale del Bangladesh. A bordo, su 274 passeggeri 29 sono stati trovati positivi al virus.

La sospensione dei voli è stata disposta per una settimana, in accordo con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Durante questa settimana, i ministeri della Salute e degli Esteri lavoreranno all’adozione di nuove misure cautelative per gli arrivi da Paesi extra Schengen ed extra Ue.

Le misure della Regione Lazio sui voli dal Bangladesh

Nel frattempo, già il 6 luglio la Regione Lazio aveva firmato un’ordinanza per aumentare i controlli sui voli speciali provenienti da Dacca.

L’ordinanza prevede che:

  • i passeggeri dei voli speciali provenienti da Dacca (Bangladesh) e autorizzati dall’Enac siano sottoposti, al loro arrivo, al test sierologico e a quello molecolare, affinché venga verificata tempestivamente l’eventuale positività e limitata la circolazione del virus;
  • l’attività di esecuzione dei test sarà condotta dalla ASL RM3, territorialmente competente, avvalendosi anche della collaborazione delle USCAR;
  • la ASL è tenuta ad assicurare che, nelle more dello svolgimento dei test e in mancanza di adeguata idoneità alloggiativa utile ad osservare l’isolamento fiduciario, le persone siano ospitate presso idonea struttura ricettiva, anche alberghiera, garantendo l’isolamento per il tracciamento necessario.

La Regione Lazio aveva chiesto inoltre la sospensione dei voli in arrivo da Dacca perché non in grado di garantire la sicurezza sanitaria.

Leggi anche –> L’Europa apre le frontiere a 15 Paesi: stop a Stati Uniti, Israele e Russia

sospesi voli bangladesh
p