Milan, Gazidis ha deciso: Rangnick sarà il nuovo allenatore dei rossoneri

Il Milan ha preso la sua decisione per la prossima stagione: Gazidis ha infatti deciso di cambiare allenatore, sostituendo Pioli con Rangnick.

Il nuovo corso del Milan, dopo l’acquisizione del ruolo presidenziale da parte del Fondo Elliot, è stato attraversato da alti e bassi. La scorsa stagione Gennaro Gattuso ha fatto il possibile, arrivando ad un passo dalla qualificazione alla Champions League. Solo una strepitosa stagione dell’Atalanta, infatti, ha impedito ai rossoneri di coronare il sogno di un ritorno nell’Europa che conta. L’idea della proprietà era quella di costruire una squadra giovane improntata sull’idea di un gioco offensivo e bello a vedersi. Il profilo di Gattuso a quel punto non era più in linea con gli obiettivi.

Leggi anche ->Chiesa all’Inter: Calciomercato ai tempi del Coronavirus – VIDEO

La scelta di Gianpaolo si è rivelata infruttuosa e questa stagione è iniziata nel peggiore dei modi. Il tecnico è stato sacrificato non solo perché il Milan non otteneva risultati, ma perché del gioco richiesto non c’era traccia e soprattutto era evidente che non avesse trovato la quadra. Ogni partita, infatti, i rossoneri scendevano in campo con una formazione ed uno schieramento tattico differenti.

Leggi anche ->Achraf Hakimi: chi è il possibile acquisto dell’Inter, carriera e curiosità

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il nuovo tecnico del Milan sarà Rangnick?

Dopo un necessario tempo di ambientamento, l’arrivo di Stefano Pioli ha cambiato faccia alla squadra. Il tecnico ha trovato la formazione ed il modulo adatti per far giocare i calciatori a disposizione e gli arrivi di Rebic e Ibrahimovic hanno dato maggiore consistenza ad un attacco che con Piatek e Suso stentava a decollare. Dopo la pausa per il Covid, il Milan si è presentato in buona condizione e convinto dei propri mezzi. Adesso la qualificazione in Europa League è più vicina e la vittoria netta in casa della Lazio dimostra che la rosa è più forte di quanto si pensasse.

Tuttavia, anche se Pioli dovesse chiudere in bellezza il campionato, pare che la società abbia già deciso di sostituirlo. Gazidis, secondo le voci di corridoio riportate dalla ‘Gazzetta dello Sport’, avrebbe già deciso di mettere sotto contratto l’attuale manager della Red Bull, Ralf Rangnick. Per lui è pronto un contratto da 3 anni con il doppio ruolo di dt e allenatore. Dunque il tecnico avrebbe pieni poteri in fase di mercato e in campo.

Quale futuro per Pioli e Maldini?

Dato per certo l’arrivo di Ragnick, il futuro di Maldini e Pioli è in bilico. In uno dei possibili scenari, il primo anno il manager di Red Bull potrebbe ricoprire il ruolo di dt con Pioli ancora in panchina. Se questo scenario dovesse avverarsi, Pioli verrebbe riconfermato però un solo anno. Diverso il discorso di Maldini che, con Rangnick assunto per svolgere il suo attuale ruolo, si ritroverebbe con un incarico alla Nedved.

Tale prospettiva non entusiasma l’ex capitano rossonero, il quale non vorrebbe un ruolo esclusivamente rappresentativo. Paolo resterebbe solo nel caso in cui potesse condividere il ruolo di direttore tecnico e dunque avere parola sul calciomercato, altrimenti è possibile che ci sia un addio clamoroso in stile Totti dalla Roma dopo un solo anno di collaborazione.