Home News Uomo rilasciato dopo 28 anni in prigione: era accusato dell’omicidio di una...

Uomo rilasciato dopo 28 anni in prigione: era accusato dell’omicidio di una bambina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:10
CONDIVIDI

Un uomo è stato rilasciato dopo 28 anni di prigione, era stato trovato responsabile dell’omicidio di una bambina di 4 anni ma si scopre che era innocente. 

Walter Ogrod, di 55 anni, è uscito di prigione dopo aver trascorso 28 anni nel braccio della morte per il presunto omicidio e la violenza sessuale di Barbara Jean Horn, allora di 4 anni. Un giudice della Pennsylvania lo ha fatto rilasciare ritenendo che sia stato costretto a rilasciare una dichiarazione fasulla dopo il ritrovamento del corpo carbonizzato della bambina, che era sua vicina di casa.

Leggi anche -> 16enne drogata e stuprata, poi uccisa | Oggi il processo

Il signor Ogrod, appena rilasciato, ha dichiarato: “Mi hanno tolto un enorme peso di dosso. Fidatevi, era molto doloroso“. Quando gli viene chiesto cosa farà appena potrà tornare alla sua vita, dice che parteciperà a un barbecue con la sua famiglia. Il procuratore generale Carrie Wood ha commentato la vicenda sostenendo che: “Mi dispiace moltissimo che abbiamo impegnato 28 anni per ascoltare quello che il corpo di Barbara Jean ci stava dicendo. Ossia che la dichiarazione veniva dal Dipartimento di Polizia di Philadelphia e non da lei“. Il corpo era stato trovato in una cassa nel luglio del 1988 e Ogrod, che al tempo aveva 23 anni e lavorava in una pasticceria, fu arrestato quattro anni dopo. Degli informatori della Polizia fecero delle false dichiarazioni nei suoi confronti. L’imputato, affetto da autismo, ritrattò la sua dichiarazione durante il processo e dei testimoni dichiararono di aver visto qualcuno lasciare una scatola con i resti della bambina, ma la descrizione non combaciava.

Leggi anche -> Strage di Erba, il processo: Azouz urla l’innocenza di Olindo e Rosa

Il proscioglimento di Walter Ogrod

Durante l’appello del suo processo fu ritenuto responsabile dell’omicidio e di violenze sessuali devianti nel 1996. Un test del DNA effettuato a gennaio, però, riscontrò che un campione ritrovato sulla scena del crimine non era quello di Walter Ogrod e i procuratori si sono decisi al proscioglimento, in mancanza di altre prove. La Pennsylvania è il quinto Stato con il numero più alto di detenuti nel braccio della morte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!