Coronavirus, Spike Lee: l’emozionante omaggio a New York – VIDEO

L’emozionante omaggio a New York del regista Spike Lee: la Grande Mela ferita dal Coronavirus, che ha messo in evidenza disparità razziali.

(screenshot video)

Un’emozionante corto su New York, che è anche una “lettera d’amore alla sua gente”, è stato realizzato dal regista Spike Lee. Come noto, la città di New York è quella che ha pagato il tributo più alto in termini di vite umane a causa del Coronavirus.

Leggi anche –> Scontro Salvini-Spike Lee, il regista definisce “pericoloso” il ministro

Il filmato mostra i punti di riferimento di New York come Coney Island, lo Yankees Stadium, il Ponte di Brooklyn e la Grand Central Station mentre l’iconica canzone di Frank Sinatra, “New York, New York”, viene riprodotta in sottofondo.

Leggi anche –> Netflix, catalogo: tutte le nuove uscite di Giugno 2020

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Spike Lee omaggia New York ferita dal Coronavirus

Lo stesso giorno in cui il film è stato distribuito, Spike Lee ha fatto un’intervista con la CNN, dove ha discusso delle evidenti disparità razziali che sono state evidenziate durante questa crisi di salute pubblica, con le comunità nere e mulatte che hanno sopportato il peso maggiore della devastazione.

“Quando questa cosa sarà finita… Le persone dovranno avere un aspetto diverso”, ha commentato il regista, che al tema delle disparità razziali ha dedicato la sua filmografia. Ha quindi aggiunto: “Non potranno guardare dall’alto in basso le persone che stanno spazzando le strade, facendo vari lavori che non vogliono che facciano i propri figli. Questi individui fanno andare avanti l’America”.