Home Dove, come e quando L’America è il continente più colpito dall’emergenza coronavirus

L’America è il continente più colpito dall’emergenza coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12
CONDIVIDI

Mentre l’Europa si organizza per riaprire i confini dei Paesi dell’area Schengen, l’America sta entrando nel vivo della pandemia.

Gli Stati Uniti rimangono il paese con più contagi al mondo, con più di 1,4 milioni di casi positivi e 87.315 morti. La crisi, inoltre, ha dato vita a 36,8 milioni di nuovi disoccupati.

Nel resto dell’America Latina e dei Caraibi i contagi da Covid-19 sono arrivati a 500.000.

L’epicentro dell’America Latina è in Brasile, dove venerdì scorso si è dimesso il ministro della Salute che era in carica da appena un mese. Secondo i dati ufficiali, il Paese conta oggi più di 16.000 morti e 240.000 casi confermati.

Leggi anche –> Anche il nuovo Ministro della Salute brasiliano si è dimesso, dopo neanche un mese, a causa delle divergenze con Bolsonaro

Il Perù conta più di 90.000 contagi e 2.600 morti, mentre il Cile ha raggiunto un nuovo record di morti giornaliere, con 29 vittime nelle ultime 24 ore. Il Messico, con 5.117 morti e 49.219 casi, prevede di iniziare una crescente ripresa economica a partire da oggi 18 maggio 2020.

Coronavirus in America: al momento è il continente più colpito
Coronavirus in America

L’America è diventato il continente più colpito dal coronavirus

Il paese con più contagi al mondo sono gli Stati Uniti d’America. Con circa un milione e mezzo di contagi, il Paese sta affrontando una delle peggiori crisi della storia.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dall’Università Johns Hopkins, l’America Latina e i Caraibi registrano 503.920 contagi. Il mezzo milione di casi positivi al coronavirus è stato raggiunto questa domenica.

Coronavirus in America: il Brasile è il paese più colpito del Sudamerica 

Il Brasile è il paese con il più alto numeri di contagi di tutto il Sudamerica.
Intanto l’ennesimo Ministro della Salute brasiliano, Nelson Teich, si è dimesso dall’incarico venerdì scorso dopo neanche un mese.
Teich aveva consigliato l’isolamento sociale applicato nella maggior parte dei paesi del mondo. Il presidente Bolsonaro, invece, non è d’accordo, e continua a sostenere che l’economia del Paese è più importante dei decessi per coronavirus.

La curva dei contagi intanto continua a salire, arrivando fino a 14.000 nuovi positivi al giorno.

Leggi anche –> Emergenza coronavirus Brasile: è il paese più colpito del Sudamerica

Aumentano i decessi in Cile

Domenica il Cile ha confermato 29 nuovi decessi. Finora è il numero più alto di morti per il quarto giorno consecutivo. In totale il Paese andino ha registrato 43.781 contagi e 450 morti. Intanto Santiago, la capitale, sta vivendo il suo secondo giorno di quarantena obbligatoria.

Il Messico è pronto a ripartire

Con 5.117 morti e 49.219 contagi, il Messico prevede di avviare un’escalation di ripresa economica a partire dal 18 maggio.

Città del Messico, Baja California e lo Stato del Messico sono le zone più colpite dal Covid-19. Mentre Zacatecas, Durango e Colima sono quelle in cui sono stati riscontrati meno contagi da Covid-19.

 

 

Lucia Schettino