Home News Ibrahimovic | multa a bordo della sua Ferrari da 1,5 milioni

Ibrahimovic | multa a bordo della sua Ferrari da 1,5 milioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:05
CONDIVIDI

Arriva una sanzione pecuniaria per Zlatan Ibrahimovic, beccato sulla sua costosissima Ferrari. Lo svedese non correva ma ha commesso una infrazione ben precisa.

ibrahimovic
Multa per Ibrahimovic dopo avere guidato una Ferrari non immatricolata Foto dal web

Zlatan Ibrahimovic ha ricevuto una multa salata per via di una infrazione commessa mentre si trovava in Svezia. L’attaccante del Milan aveva appena acquistato una Ferrari pagando ben 1,6 milioni di euro per il suo acquisto.

LEGGI ANCHE –> Gli ultras del Toro contro la ripresa della Serie A: “Il vero virus è chi gioca”

Il problema è che il 38enne calciatore rossonero si è messo al volante del bolide di color nero quando la supercar non risultava ancora immatricolata. Ibrahimovic nel frattempo è tornato in Italia, rientrando nella sua lussuosa abitazione al Bosco Verticale a Milano. Riguardo alla sua vicenda ed alla multa ricevuta, ha parlato il direttore dell’Agenzia dei trasporti svedese, Mikael Andersson. “La Ferrari del signor Ibrahimovic era in stato di fermo dallo scorso 30 marzo. E non è possibile guidare un veicolo congelato, la legge consente di farlo solamente se si ha intenzione di raggiunge la più vicina officina”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Serie A, ripartenza: le 5 regole da rispettare per tornare in campo

Ibrahimovic, il ritorno a Milano “come un Dio”

La presenza di Ibra non passa mai inosservata ed infatti il giocatore è finito anche con l’essere immortalato in un filmato realizzato da un tifoso che lo aveva riconosciuto. Lui non ha fatto una piega ed anzi, ha informato il mondo intero del suo ritorno a Milano pubblicando uno scatto con tanto di frase eloquente. “Dio è tornato e veglia su di voi” ha scritto la punta svedese di origini balcaniche, facendosi ritrarre mentre osserva la città dall’alto. Lui era stato in quarantena nel centro sportivo del Milan per un breve periodo, quanto necessario per poter svolgere due tamponi. Avendo avuto esito negativo è poi tornato normalmente a casa dalla sua famiglia. Da lunedì 18 maggio sia lui che i suoi compagni di squadra riprenderanno a lavorare, con gli allenamenti finalizzati alla possibile ripresa della Serie A. Una data fissata ad oggi per il prossimo 13 giugno.

LEGGI ANCHE –> Serie A, verso la ripresa del campionato: ecco la data