Neil Ferguson | consigliere di Johnson | viola la quarantena per l’amante | VIDEO

Lui è il principale referente di Boris Johnson per l’emergenza Coronavirus. Un assurdo scandalo lo costringe alle dimissioni, cosa è successo.

Uno scandalo colpisce il governo inglese presieduto da Boris Johnson. Il primo ministro deve fare i conti con l’assurda vicenda che riguarda Neil Ferguson, eminente scienziato dal quale era partito l’input di attuare il lockdown in Gran Bretagna a causa della epidemia di Coronavirus.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | Silvia si è ammalata a dicembre ma lo scopre ora

L’uomo si è ora dimesso dal suo ruolo di rilievo della task force di esperti a causa di un episodio controverso che riguarda la sua vita privata. A parlarne è il tabloid ‘The Daily Telegraph’ che racconta di come Neil Ferguson sia stato sorpreso in compagnia della sua amante. Per il giornale si tratterebbe della 38enne Antonia Staats, attivista politica sposata e con figli, che vive fuori Londra. Ferguson ha violato la quarantena per andare da lei di nascosto. Nonostante lui fosse il paladino che più di tutti ha premuto per portare ad una chiusura totale di tutte le attività nel Regno Unito.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Fase 2, Conte: “Il contagio? Se gli italiani continuano così non risale”

Neil Ferguson, lui ammette lo scandalo e si dimette

Il 51enne medico avrebbe incontrato almeno in due occasioni la sua amante, nello specifico il 30 marzo e l’8 aprile scorsi. Tutte cose riportate dal ‘The Daily Telegraph’. E Neil Ferguson non ha negato tutto quanto gli viene imputato. La notizia delle sue dimissioni ne sono anzi una conferma. Lui si è giustificato affermando di avere incontrato la donna perché si riteneva immune dopo essere guarito dal Coronavirus ed a seguito di un autoisolamento durato due settimane. Ma ha anche ammesso di avere compiuto un errore di valutazione e di avere fatto una scelta evidentemente sbagliata.

LEGGI ANCHE –> Dati contagio Regioni del 5 maggio