Cesare Perotti, chi è: terapia al plasma contro il Coronavirus

Terapia al plasma contro il Coronavirus, chi è Cesare Perotti: l’ospedale San Matteo di Pavia pioniere della cura che ottiene buoni riscontri.

(screenshot video)

Classe 1955, Direttore del Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale del San Matteo di Pavia, Cesare Perotti è dirigente medico anziano. Nell’emergenza Coronavirus, è tra coloro che considerano efficace la terapia al plasma nella cura dei soggetti malati.

Leggi anche –> Pavia, uso del sangue dei guariti per curare i malati di Covid-19

In un’intervista ad Affaritaliani.it, ha spiegato: “Il plasma iperimmune funziona in maniera efficace andando direttamente sul virus e uccidendolo. Sui tempi dell’arrivo di un vaccino dovremo aspettare ancora un bel po’”.

Leggi anche –> La cura con il plasma inventata a Pavia funziona benissimo, Covid-19 può essere sconfitto

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Chi è Cesare Perotti, pioniere dell’uso della terapia al plasma

covid 19 italia

Il dirigente medico si occupa in particolare di aferesi, produttiva e terapeutica, manipolazione cellulare e banca del sangue placentare. Durante i suoi stage svolti all’estero, si è specializzato e ha approfondito i temi del trapianto autologo e allogenico con cellule staminali. Cesare Perotti argomenta: “Il plasma iperimmune è il plasma che si riesce ad ottenere con l’aiuto di un separatore cellulare dai soggetti convalescenti che hanno in circolo gli anticorpi neutralizzanti il virus. Il plasma iperimmune funziona andando direttamente sul virus”.

Possono candidarsi alla donazione del plasma che viene usato nelle terapie contro il Coronavirus, ha spiegato Perotti, i soggetti “che sono guariti dall’infezione e che hanno, dopo un tampone positivo che documenta l’avvenuta infezione, due tamponi consecutivi negativi che ne documentano l’avvenuta guarigione”. Si tratta, sottolinea ancora il dirigente medico, di “una terapia che può benissimo essere complementare alle altre – farmaci, anticorpi monoclonali etc. – senza interferire con esse”.

Coronavirus sintomi