Caso Luciana Martinelli, ecco com’è morta la ragazza ritrovata nel Tevere

E’ stata rivelata la causa del decesso Luciana Martinelli, la giovane ragazza trovata morta nel Tevere, ma le indagini sulla vicenda continuano.

Luciana Martinelli è deceduta per congestione. La ragazza aveva quanto pare mangiato qualcosa prima di cadere nelle acque del Tevere, e ciò le è stato fatale. Sulla vicenda restano però ancora molte domande senza risposta.

Leggi anche –> Luciana Martinelli | la borsetta sparita e le chiavi dell’auto gettate via 

Leggi anche –>  Morte Luciana, l’amico: “Si sentiva oppressa dalla quarantena”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Luciana Martinelli

La verità sul decesso di Luciana Martinelli

Luciana Martinelli aveva 27 anni e era un’insegnante di lingue per bambini, oltre che una volontaria al canile della Muratella. Viveva con la sorella e il marito ma, in preda a una forte crisi per la quarantena forzata, nella notte tra il 3 e il 4 aprile ha deciso di andarsene, facendo scomparire ogni sua traccia. Gli ultimi ad averla vista sono stati alcuni passanti e un uomo al quale la ragazza aveva chiesto aiuto per la sua auto in panne (il mezzo è stato poi stato trovato dagli inquirenti vicino alla scuola dove lei insegnava, con le chiavi abbandonate sul sedile posteriore).

Il suo cadavere della ragazza è poi stato ritrovato nel Tevere e, stando ai primi risultati dell’autopsia, la vittima dovrebbe essere deceduta la notte stessa della sua scomparsa. Non è ancora chiaro, tuttavia,  se sia stato un gesto volontario o di un omicidio o, ancora, un ancora incidente (in teoria potrebbe anche essere scivolata accidentalmente). La pista principale su cui stanno lavorando gli investigatori è quella del suicidio, ma il pool di inquirenti è ancora impegnato a ricostruire e far piena luce sull’intera vicenda.

Leggi anche –> Luciana: dall’autopsia la prima verità sulla morte – VIDEO

EDS