Luciana Martinelli: dall’autopsia la prima verità sulla morte – VIDEO

Il giallo del ritrovamento del corpo della giovane Luciana Martinelli nel Tevere: dall’autopsia la prima verità sulla morte.

C’è un primo punto fermo nella vicenda che riguarda la scomparsa e la morte di Luciana Martinelli. Della giovane si sono perse le tracce a Roma il 4 aprile, qualche giorno fa il ritrovamento del cadavere nel Tevere.

Leggi anche –> Roma, Luciana Martinelli: ritrovato nel Tevere il corpo della maestra scomparsa

Stando all’autopsia, la giovane è morta nel giorno stesso della scomparsa e sul corpo non ci sono segni di violenza. Non è chiaro se si sia trattato di un gesto volontario o qualcuno l’abbia spinta in acqua.

Leggi anche –> Luciana Martinelli | il giallo della morte | suicidio o omicidio?

(Facebook)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il giallo della morte di Luciana Martinelli, trovata cadavere nel Tevere

Luciana Martinelli

Domenica scorsa, 19 aprile, un passante ha notato il corpo di una giovane donna galleggiare sulle acque del fiume della città. Allarmato per quanto aveva notato, l’uomo ha chiamato immediatamente le forze dell’ordine. Il corpo è stato facilmente identificato come quello della ragazza scomparsa lo scorso 4 aprile. Adesso, dai primi risultati dell’autopsia, sembra consolidarsi una prima verità: la ragazza è morta nel giorno della scomparsa.

Sul cadavere della ragazza, inoltre, non ci sarebbero segni di violenza. Questo lascerebbe pensare a un gesto volontario: la giovane si sarebbe suicidata. Ma niente viene lasciato per intentato: potrebbe essersi trattato di una tragedia, ovvero la ragazza sarebbe scivolata nel fiume. C’è poi una terza ipotesi, la più terribile: qualcuno potrebbe averla spinta. Anche per questo, la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ continua a occuparsi del caso.

Luciana Martinelli