Coronavirus soldi | si trasmette tramite le banconote? La risposta

Un esperto dice la sua sulla situazione Coronavirus soldi, parlando di quali sono i rischi di un possibile contagio in base ai dati studiati.

Coronavirus soldi
Situazione Coronavirus soldi quanto è reale il rischio contagio Foto dal web

C’è un consiglio relativo al lavarsi le mani dopo avere maneggiato in particolare delle banconote. E questo per motivi di igiene, dal momento che il denaro contante circola ogni giorno tra decine e decine di persone.

LEGGI ANCHE –> Fase 2 | studio coreano | “Flussi d’aria in spazi condivisi un pericolo”

Da quando è sorta la epidemia da Coronavirus i soldi sono finiti al centro di un interrogativo: possono veicolare il virus? Ma una risposta la fornisce anche Fabio Panetta, presidente dell’Ivass – Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni – nonché membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea. La sua opinione è che il denaro contante parrebbe non avere una particolare esposizione per quelli che sono i rischi di trasmissione del Covid-19. “Non abbiamo ricevuto riscontro in tal senso, in particolar modo nei confronti di altre tipologie di materiali con le quali si entra in contatto tutti i giorni”. Parole che Panetta ha rilasciato al quotidiano ‘La Stampa’. Nel corso della sua intervista lo stesso rende noto che il fatto di dovere restare a casa per rispettare la necessaria quarantena ha spinto in molti a mettere in pratica – ed a volte anche a scoprire – forme di pagamento alternativo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Ospedale di Crema | “Pronti ad una nuova ondata nella Fase 2”

Coronavirus soldi, per l’esperto il rischio contagio sarebbe minimo

“L’Eurosistema gestisce flussi ed infrastrutture di moneta elettronica ogni giorno, per il bene dello stesso sistema finanziario dell’Europa. Possiamo usufruire del trasferimento fondi quotidianamente ed in tempo reale”. Ed anche ad un livello più complesso gli scambi, ad esempio di obbligazioni e di azioni, sono aumentate in maniera eccezionale. “Questa è una buona notizia perché tutto ciò contribuisce a salvaguardare i risparmi dei cittadini”. Proprio la Bce sta pensando alla eventuale introduzione dell’euro digitale. Si tratterebbe a tutti gli effetti di una moneta non fisica, sul conto della quale alcuni esperti del settore stanno valutando gli aspetti positivi e quelli negativi della cosa. Il suo impiego verrebbe messo al servizio di intermediari e consumatori principalmente tramite smartphone, per un utilizzo pratico e veloce.

LEGGI ANCHE –> I deliri della complottista | “Epidemia una farsa del Governo” | VIDEO