I deliri della complottista | “Epidemia una farsa del Governo” | VIDEO

Una donna sciorina tutta una serie di personalissime convinzioni riguardo alla pandemia in corso in Italia. La complottista pensa che sia tutto costruito.

complottista epidemia
Il Governo avrebbe inventato tutto secondo questa complottista Foto dal web

L’epidemia in corso ha generato una lunga scia di morte e di lutti. Eppure c’è, incredibilmente, qualche complottista che ritiene che tutto sia solo una montatura. Una donna in particolare sostiene che si tratti di una trovata da parte del Governo per controllare i cittadini.

LEGGI ANCHE –> Proposta di matrimonio in corsia, l’infermiere: “Mi vuoi ancora sposare?”

Ma subito è giunta la reazione del Comune di Bergamo, che l’ha denunciata. Lei si fa chiamare Pam Morrigan sul web, è italiana e si dice assolutamente convinta che l’epidemia sia solo una farsa. Ma la città di Bergamo, che assieme alla sua provincia è la zona d’Italia più colpita dalla pandemia ancora in corso, ha reagito citandola per diffamazione. Questa donna è anche una fervente sostenitrice delle idee terrapiattiste ed antivaccino. Nel corso di una diretta online, Pam Morrigan sostiene che anche che quanto accaduto al largo di Lampedusa nel 2013 con tantissimi morti non era altro che una montatura.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Fase 2 | studio coreano | “Flussi d’aria in spazi condivisi un pericolo”

Complottista agguerrita: “Il Governo vuole sottoporci il vaccino”

“Non è mai esistita una emergenza vera e propria. Il virus non ha fatto tutti questi morti. Quello che hanno fatto è imporre la chiusura al 47% delle agenzie funebri a Bergamo. Cosa che ha richiesto il trasporto delle bare in altre regioni. Ci sono voluti i militari perché le bare puzzavano e le auto preposte non bastavano”. E perché mai sarebbe una bufala? Pam risponde: “Perché il Governo vuole spingerci tutti a fare il vaccino”, dice lei con forza sulla emittente web TviVO. “Non ci sono affatto 400 e passa morti di media al giorno”. Intanto però i suoi canali social risultano ora disattivati. E queste idee hanno recato grande offesa a Bergamo ed a tutta Italia, per tutto quanto di grave accaduto. Il Comune di Bergamo parla di oltraggio alla città ed ai bergamaschi e parla anche di grande impegno da parte delle agenzie funebri, che hanno lavorato rischiando il contagio. Ed anche di un impegno da parte dell’amministrazione locale a trasferire le salme fuori regione, senza accollare il costo alle famiglie interessate.

LEGGI ANCHE –> Conte, prima volta in Lombardia dopo il lockdown: “Ancora presto per la normalità”