New York al collasso per Coronavirus | ipotesi fosse comuni nei parchi

Il NY Times riporta la clamorosa e macabra possibilità di realizzare fosse comuni in alcuni parchi di New York causa Coronavirus. Obitori pieni in città.

Coronavirus New York
Situazione Coronavirus New York allarmante FOTO Getty Images

La situazione Coronavirus a New York e negli Stati Uniti in generale è diventata estremamente critica. Ci sono ormai tantissimi contagiati ed anche il numero delle vittime è elevatissimo. Nella città più famosa del mondo i morti sono 4758 su 130mila casi di positività al Covid-19.

LEGGI ANCHE –> New York nel caos, il Covid-19 è peggio dell’11 settembre

In tutta la nazione invece le persone morte ammontano a 10.986 su 368mila situazioni accertate di presenza della malattia, con 1150 decessi soltanto nella giornata del 6 aprile 2020. I guariti ammontano a 18.940. Questo sta portando gli obitori a raggiungere la loro capienza massima. Se il trend descritto dovesse continuare, presso le strutture predisposte per accogliere le salme saranno sature. E circola ora una voce decisamente scioccante che vede la possibilità di organizzare delle fosse comuni nei parchi pubblici, in attesa poi di potere procedere con una organizzazione in modo diverso appena la situazione Coronavirus a New York riuscirà a permetterlo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Controlli Coronavirus | fa la spesa 11 volte in un giorno | multata

Coronavirus New York, quella delle fosse comuni nei parchi è una tremenda e concreta possibilità

Ne parla il quotidiano NY Times, che riferisce di come questa sia una idea che l’amministrazione cittadina abbia preso in considerazione. Difatti anche il sindaco Bill De Blasio ed il presidente della Commissione Sanità, Mark Levine, hanno confermato la cosa. Non è ancora una decisione definitiva ma solo una ipotesi. Che però potrebbe diventare drammaticamente realtà. “C’è bisogno di aree poco frequentate e molto grandi. qualora dovesse rendersi necessario ricorrere a delle sepolture temporanee, avremo la possibilità di potere procedere in tal senso”, afferma il primo cittadino di origini italiane.

LEGGI ANCHE –> Mamma con il Coronavirus partorisce prematuramente, la bimba muore