Home News Tentò di seppellire vivo un ragazzino: l’orco ci riprova con un 16enne

Tentò di seppellire vivo un ragazzino: l’orco ci riprova con un 16enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03
CONDIVIDI

Gavin Murray, l’orco scozzese che tentò di seppellire vivo un 13enne, è tornato ad aggredire un’altra vittima nella toilette di un supermercato.

Gavin Murray, 55enne del Lanarkshire, in Scozia, già condannato per reati a sfondo sessuale, e incarcerato per un’aggressione horror a un ragazzino di 13 anni, è tornato all’attacco. Stavolta, come riferisce il Mirror, ha preso di mira un 16enne in un gabinetto presso un supermercato Tesco, mentre si stava lavando le mani.

Leggi anche –> Pedofilo rapisce 13enne al ballo scolastico, la stupra e la uccide

Il nuovo attacco dell’orco Gavin Murray

Murray era già stato condannato a otto anni di carcere nel 1985 per aver rapito un 13enne e averlo trascinato nei boschi vicino a Lesmahagow, sempre nel Lanarkshire. Ordinò alla vittima di spogliarsi prima di attaccarla in modo indecente, quindi scavò una fossa, costrinse il ragazzo a giacere immobile e iniziò a coprirlo di terra. Quando il poveretto riuscì a scappare, Murray lo inseguì e lo colpì ripetutamente con un martello.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dopo aver scontato la sua pena, però, l’orco ci è cascato ancora. L’Hamilton Sheriff Court lo ha infatti invitato a comparire come per un’altra vicenda che ha visto come vittima un 16enne. Quest’ultimo, come accennato, si stava lavando le mani in una toilette di un supermercato Tesco a Bellshill quando è stato aggredito. L’episodio risale allo scorso 28 dicembre e Murray ha ammesso di aver molestato sessualmente la giovane “preda”.

Neil Thomson, dell’accusa, ha dichiarato: “L’imputato si è avvicinato e lo ha afferrato nella zona inguinale, toccando i suoi testicoli sopra i suoi vestiti. Il ragazzo è stato colto di sorpresa e ha iniziato a urlare contro l’imputato. Ciò ha allertato un amico del ragazzo, che era lì vicino. Ma Murray ha impedito all’altro di scappare. Solo quando l’amico lo ha sfidato, colpendolo a quanto pare e facendolo cadere, la vittima è riuscita a fuggire dal gabinetto e ha avvisato il personale di sicurezza. Quando è arrivata la Polizia l’imputato era ancora sul pavimento ed è stato portato in ospedale perché aveva riportato un piccolo taglio alla testa”. Sarà ora un giudice a pronunciarsi sul caso.

Leggi anche –> Prete pedofilo mette incinta una bimba, le dichiarazioni choc: “L’amore non ha età” 

EDS