Home News Babysitter prova a violentare bimba di 10 anni, il fratellino eroe lo...

Babysitter prova a violentare bimba di 10 anni, il fratellino eroe lo ferma e chiede aiuto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38
CONDIVIDI

Un babysitter di 52 anni è stato arrestato quando ha tentato di violentare una bambina di 10 anni. A denunciare l’accaduto il coraggioso fratello di 12 anni.

bambina rapita

Il babysitter James Boyesha, di 42 anni, è stato arrestato dopo che ha cercato di violentare una bambina di 10 anni. Il fratello della ragazzina, di 12 anni, è intervenuto e ha chiamato la madre. Il babysitter ha detto di dover andare al bagno, ma quando non è riapparso dopo mezz’ora il ragazzo lo è andato a cercare, trovandolo sopra la sua sorellina, nuda dalla vita in giù, così come viene riportato dal quotidiano inglese DailyMail.

Leggi anche -> Bambina di 8 anni esegue un esame agli occhi e scopre un tumore

Il giovane il ragazzo è corso a chiamare sua madre, nonostante Boyesha abbia provato a convincerlo utilizzando una scusa. Il giudice Tania Griffiths ha applaudito il coraggio del ragazzo: “Menomale per le azioni di questo fratello. Un giovanotto molto coraggioso che ha fatto del suo meglio per proteggere sua sorella, si è assunto le responsabilità che un fratello maggiore dovrebbe avere“. Boyesha aveva iniziato a lavorare da poco presso la famiglia, ma era già stato accusato di aver assalito un’altra ragazza nel 2014. Inoltre, aveva già attaccato la ragazzina di 10 anni, ma l’aveva convinta a restare in silenzio minacciando di fare del male a sua madre.

Leggi anche -> Ragazza disabile violentata per 17 giorni sullo scuolabus prima che l’autista denunciasse

La sentenza per il babysitter

Boyesha il giorno del processo ha ammesso subito lo stupro. “Sei entrato in casa della famiglia la sera quando sapevi che i ragazzi erano soli. Ti sei assicurato che il fratello fosse occupato e hai finto di dover andare al bagno e ti sei introdotto in camera della ragazza. Quando suo fratello ti ha trovato sopra di lei, semi nuda, hai provato a convincerlo a inventare una scusa per te. La ragazza ha anche ammesso che questa cosa era già accaduta, ma tu l’hai minacciata di fare del male a sua madre.Eri un amico della famiglia, con il compito di prenderti cura dei bambini e te ne sei approfittato“, così ha riportato il giudice. L’uomo è stato condannato a 11 anni di prigione, considerata questa la sua prima condanna.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!