Scuole chiuse per il Coronavirus, donna perde la testa e tenta di uccidere il marito

0
6

Una donna aggredisce il marito dopo 5 giorni che i figli erano in casa per via del provvedimento che ha chiuso le scuole per l’emergenza Coronavirus.

La convivenza forzata dall’emergenza Coronavirus può portare ad un incremento della violenza domestica. I soggetti che hanno un carattere più fumantino degli altri, infatti, possono vivere con insofferenza le condizioni di maggiore contatto con i familiari e sfociare in reazioni violente. Questo è sicuramente il caso di Jessica Cambray, mamma di Provo, Utah (Stati Uniti). La donna è stata arrestata nelle scorse ore dopo essere stata denunciata dal marito per aggressione.

Leggi anche ->Papà sotto choc quando scopre come la figlia di 8 anni si preparava al Coronavirus

Le abitudini di questa donna, già denunciata per violenza domestica in due occasioni in passato, sono cambiate drasticamente quando il Comune ha deciso di chiudere le scuole. L’emergenza Coronavirus è diventata concreta anche nello Utah (78 casi confermati) e le autorità sono corse ai ripari per evitare una diffusione incontrollabile. Con i 3 figli in casa da lunedì mattina ed il marito, la donna si è trovata a dover raddoppiare i propri sforzi in casa ed non ha retto.

Leggi anche ->Cena in famiglia, 20 persone in quarantena: 4 muoiono per il Coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Scuole Chiuse, la mamma perde la testa e cerca di uccidere il marito

Il punto di non ritorno si è verificato ieri sera, quando la donna si trovava in cucina a preparare la cena ed il marito invece passava del tempo con i figli, i due gemelli di 12 anni e il più piccolo di 6 anni. Jessica si è innervosita per il chiasso che stavano facendo, è entrata nella camera dei bambini ed ha cominciato ad urlare. Il marito ha cercato di farla calmare ma lei si è infuriata ulteriormente, l’ha spinto e poi ha cominciato a soffocarlo. Uno dei figli si è intromesso e lei lo ha allontanato con un calcio, quindi ne ha bloccato un altro torcendogli il braccio. Alla fine il marito è riuscito a divincolarsi dalla presa ed ha chiamato la polizia.