Home News Tara, mamma di due bimbi avverte: “Il virus colpisce tutti, non correte...

Tara, mamma di due bimbi avverte: “Il virus colpisce tutti, non correte rischi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:49
CONDIVIDI

Tara, mamma 39enne in ospedale a causa del Coronavirus, avverte dal reparto di terapia intensiva gli altri di non correre rischi e rimanere a casa.

Inizialmente, quando il Coronavirus si stava diffondendo in Europa, medici e media spiegavano che i soggetti maggiormente a rischio di vita erano gli anziani. Tali affermazioni si basavano sui dati statistici, ma non escludevano la possibilità che anche un giovane potesse prendere il virus e finire in terapia intensiva. Più alto, infatti, era il numero dei contagi, più elevata era la possibilità che chiunque sviluppasse sintomi preoccupanti per la salute.

Leggi anche ->Mattia, il “Paziente uno” è fuori pericolo: “Potrò veder nascere mio figlio”

In molti hanno recepito questo dato in maniera errata: ovvero ritenendo che solo gli anziani potessero essere a rischio. Per tale motivo Tara, mamma 39enne in ospedale a causa del Covid-19, ha voluto condividere sui social un video appello. La donna, da sempre in perfetta salute e attenta a mantenersi in forma, respira grazie all’ausilio di un respiratore e per un momento si è temuto che dovesse essere portata in rianimazione.

Leggi anche ->Lombardia, Coronavirus. Fontana in tv: “Chiederò l’esercito come deterrente”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mamma affetta da Covid-19 lancia un appello: “Non correte rischi”

Tara ha avvertito i primi sintomi della malattia dopo essere stata in viaggio a Cracovia con la famiglia. Inizialmente è stata curata come se avesse preso una semplice infezione, dunque mandata a casa dove è stata trattata con paracetamolo e ibuprofene. Presto però le sue condizioni sono peggiorate drasticamente ed è stata ricoverata d’urgenza in ospedale. Proprio dal letto dell’ospedale la mamma, seppure riuscisse a parlare a fatica, ha voluto registrare un video.

In questo la si vede distesa sul letto e collegata ad un respiratore: “Sono in terapia intensiva e non posso respirare senza questo – dice la donna – Mi hanno dovuto inserire questo nell’arteria. Ho una cannula, un’altra cannula ed un catetere. Adesso sto almeno dieci volte meglio di quando sono stata ricoverata. Ho perso il conto dei giorni. Se qualcuno ancora fuma, buttate le sigarette perché avete bisogno di quei c***o di polmoni. E per favore non correte alcun rischio. Voglio dire che se lo prenderete potrebbe finire molto male e potreste trovarci qui”.