Home News Remdesivir: il nuovo farmaco antivirale per curare il Coronavirus

Remdesivir: il nuovo farmaco antivirale per curare il Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58
CONDIVIDI

Nuove speranze nella lotta al Coronavirus arrivano dal Remdesivir, il nuovo farmaco antivirale usato in via sperimentale per curare la malattia.

(JACK GUEZ/AFP via Getty Images)

Un nuovo farmaco antivirale, in passato usato contro Ebola, sembra dare promettenti risultati anche per curare il Coronavirus. Nelle scorse ore, il primo guarito si è avuto al Policlinico San Martino di Genova.

Leggi anche –> Coronavirus: primo paziente guarito in Liguria con farmaco sperimentale

Il farmaco si chiama Remdesivir ed è uno dei medicinali che sta dando nuove speranze nella lotta al Covid-19, insieme al Tocilizumab ovvero il farmaco anti artrite che pare sia utile nella lotta al virus.

Leggi anche –> Coronavirus: 250 malati curati con il farmaco Tocilizumab

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il farmaco contro il Coronavirus sperimentato a Genova: cos’è Remdesivir

(ALFREDO ESTRELLA/AFP via Getty Images)

L’Organizzazione mondiale della sanità alla fine di gennaio ha convocato esperti per discutere di terapie sperimentali per i pazienti con il nuovo Coronavirus, che come noto non aveva nome, né vaccino o cure specifiche. Il gruppo di esperti scientifici ha riferito che “tra le diverse opzioni terapeutiche, remdesivir è stato considerato il farmaco più promettente”. In poche settimane, una sperimentazione clinica del composto ha avuto luogo in Cina. I risultati sono attesi per aprile; nel frattempo, lo scoppio di SARS-nCoV-2, il virus che causa il COVID-19, è diventato una pandemia globale.

Per tale ragione, la sperimentazione è stata poi esportata anche in altri Paesi, tra cui l’Italia e ha avuto il primo riscontro positivo proprio a Genova. Si tratta di un nucleoside, una delle classi più antiche di farmaci antivirali. Funziona bloccando l’RNA polimerasi di cui i coronavirus e i relativi virus RNA devono replicare i loro genomi e proliferare nel corpo ospite. Esperimenti in vitro, in coltura cellulare e in modelli animali hanno dimostrato che remdesivir ha un’attività ad ampio spettro contro i virus dell’RNA, compresi i filovirus (come quello che causa l’Ebola) e i coronavirus.