Home News Ricciardi sulle misure contro il Coronavirus: “Guerra lunga, fino all’estate”

Ricciardi sulle misure contro il Coronavirus: “Guerra lunga, fino all’estate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50
CONDIVIDI

Ospite di ‘Agorà’, l’esperto dell’Oms che consiglia il governo, Walter Ricciardi, ha spiegato che la lotta contro il Coronavirus continuerà a lungo.

Il numero di contagi continua a salire giorno dopo giorno ed il governo è stato costretto a incrementare le misure di sicurezza. Ieri sera Giuseppe Conte ha ristretto ulteriormente le categorie di lavoratori che possono mantenere aperti i propri esercizi. Adesso rimarranno aperte solamente le attività che forniscono un servizio necessario. Dunque ci saranno supermercati, farmacie, poste, banche e edicole ancora aperte. Per tutti i cittadini italiani valgono le regole già esposte nel precedente decreto: si esce di casa il meno possibile e per comprovate necessità. Necessario dotarsi anche dell’autocertificazione nella quale si motiva la presenza in strada.

Leggi anche ->Emergenza Coronavirus, gli Stati Uniti bloccano i viaggi dall’Europa, escluso il Regno Unito

Al momento non esiste un divieto esplicito ad uscire di casa per fare una passeggiata o andare al parco. Queste attività salutari sono ancora permesse, ma viene consigliato di attenersi alle regole di sicurezza e generalmente sconsigliato. Per quanto tempo saranno vigenti queste limitazioni? Sicuramente fino al 3 aprile prossimo, il tempo di capire se avranno avuto un impatto deciso sul calo dei contagi. Ieri sera ad ‘Agorà‘ ne ha parlato anche Walter Ricciardi, esperto della Oms e consigliere del governo Conte per questa emergenza sanitaria.

Leggi anche ->Burioni sul Coronavirus | “Chi guarisce può ammalarsi ancora?” La risposta

Coronavirus, Ricciardi spiega: “Se lavoriamo insieme, dobbiamo arrivare fino all’estate”

All’ospite viene chiesto quali sono le tempistiche per uscire da questa emergenza sanitaria e questo spiega che fare previsioni in questo momento è difficile, poi aggiunge: “Sarà una guerra lunga, se ci va bene e se lavoriamo tutti insieme dobbiamo arrivare all’estate”. L’esperto spiega inoltre che ci vorranno almeno due settimane per capire quale effetto ha avuto l’allargamento della zona protetta a tutta Italia, quindi ha aggiunto: “Questa settimana continueranno ad aumentare, speriamo che la prossima settimana si stabilizzino. Ma vedrete che aumenteranno negli altri paesi. Il virus si trasmette da persona a persona con goccioline. Si deposita sugli oggetti e sulle mani, quindi lavarsi le mani è lo strumento più importante per prevenire questa infezione”.

Farmaco Coronavirus