Home News Cronaca Roma, agente di Spinaceto positivo al Coronavirus

Roma, agente di Spinaceto positivo al Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:57
CONDIVIDI

Coronavirus a Roma: un agente di polizia risulta positivo, si attende la conferma dello Spallanzani

coronavirus
Coronavirus a Roma @Getty Images Alberto Pizzoli

Un poliziotto di Spinaceto, periferia di Roma, sarebbe positivo al Coronavirus dopo il primo tampone effettuato al Policlinico Gemelli. Si attende ora l’esito del secondo tampone spedito allo Spallanzani.

Intanto si apprende dal sito 7colli di Francesco Storace che l’uomo lavora al Commissariato di Spinaceto e dal 25 febbraio era in malattia per un’influenza. Al peggiorare dei sintomi è stato portato al Policlinico Gemelli dove è stato eseguito il test per il COVID-19.

Sembrerebbe che l’uomo ha contratto il virus tramite un suo conoscente proveniente dalle zone rosse della Lombardia che lo è venuto a trovare nei giorni scorsi. Intanto sono stati attivati i protocolli sui colleghi del poliziotto e sulla famiglia.

Coronavirus a Roma

Al momento a Roma e nel Lazio ci sono in tutto 6 casi di contagio. Si tratta della coppia di cinesi ormai guarita, del giovane ricercatore italiano, anch’esso guarito ma ancora tutti ricoverati allo Spallanzani e dalla famiglia di Fiumicino che appena pochi giorni fa è risultata positiva al test del Coronavirus. La donna tornata da dei parenti nel bergamasco ha poi contagiato il marito e la figlia, sono in buone condizioni di salute.

E’ poi di oggi la notizia della chiusura della chiesa di San Luigi dei Francesi per via di un sacerdote della chiesa che di ritorno in Francia è risultato positivo al Coronavirus. Il prete ha viaggiato in auto con soste in Lombardia per raggiungere Parigi. Il contagio da Coronavirus potrebbe quindi essere avvenuto in Lombardia e non a Roma. In via precauzionale è stato deciso di chiudere fino a data da destinarsi la chiesa cdi San Luigi dei Francesi famosa in tutto il mondo in quanto ospita tre grandi capolavori di Caravaggio

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoronavirus: voli cancellati con l’Italia e i Paesi con restrizioni
Articolo successivoNapoli, carabiniere uccide rapinatore 16enne: “Mi puntava la pistola”
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.