Home Idee di viaggio Viaggiare in camper: arriva Agricamper, la piattaforma per i camperisti in Italia

Viaggiare in camper: arriva Agricamper, la piattaforma per i camperisti in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:17
CONDIVIDI

Agricamper, la piattaforma per camperisti che offre la possibilità di viaggiare al meglio e in svariate strutture personalizzate con attrazioni uniche.

agricamper-associazione-camperisti-cosa-sapere (2)
Pixabay

Viaggiare in camper è una di quelle soluzioni che affascina molti. Se da un lato permette di risparmiare sull’alloggio, dall’altro permette di viaggiare e spostarsi a seconda delle proprie esigenze senza dover rendere conto a nessuno. Così arriva in Italia la piattaforma Agricamper che vuole proporre ai clienti del nostro Paese una nuova modalità di approccio al turismo in movimento. Andando anche a cercare rotte fuori dagli schemi classici.

Cos’è e a cosa serve Agricamper

L’idea di questa piattaforma arriva dall’imprenditrice francese Pauline Nava e oggi Agricamper ha una formula che offre ai camperisti di iscriversi al costo di 29 euro per un anno e di poter sostare gratuitamente per 24 ore in oltre 100 strutture su tutto il territorio italiano. L’ideatrice ha raccontato che in Francia era solita viaggiare in van senza pensare troppo a niente. Mossa quindi solo dalla voglia di divertirsi e di scoprire molti posti nuovi. Quando Pauline è arrivata in Italia però si è resa conto che la stessa rete di apertura per viaggiare in camper non esisteva ancora. Così ha deciso di dare vita alla piattaforma Agricamper Italia.

Chi collabora con Agricamper?

L’idea ha trovato svariati consensi in tutta Italia e molte aziende e associazioni hanno deciso di aderire come La Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, Unionbirrai, Yescapa, piattaforma europea di camper sharing tra privati, Camperisti italiani, ACTItalia. Sul sito i camperisti potranno essere sempre aggiornati su strutture, percorsi, servizi proposti, indirizzi… Si potrà così pernottare col proprio camper in alcune location da sogno come il Parco Nazionale del Vesuvio nell’azienda La Cantina del Vesuvio e degustare il loro Lacyrima Christi. Oppure verso Roma a Genazzano nell’azienda agricola La Sonnina e risalendo ancora in Veneto nell’azienda vitivinicola Villa Spinosa dove i camperisti potranno anche usufruire di degustazioni e visite private. Insomma, il mondo dei camper e dei viaggi con questo straordinario mezzo di trasporto si amplia notevolmente e ci si possono regalare dei soggiorni nuovi e unici.

Perché viaggiare in camper?

View this post on Instagram

✅ "Metterci la faccia" in italian means to be sure of what is being said, to consider what we are saying/making a strong value, something for which it is worth getting totally involved, spending your honor 🗣 It also means sharing your experience, telling yourself without fear, to have nothing to hide, to defend, to support, to believe 👩🏻‍🌾👨🏻‍🌾 With Agricamper Italia all the farmers and I "mettiamo la faccia" with our work so that you can spend authentic moments and taste good products from the land while you travel with your motorhole 👩🏻 I'm Pauline, the founder of @agricamper_italia 🍃 #Lecco #Italia #Italy #wanderlust #motorhome #campervan #wohnmobil #camper #campingcar #vanlife #camperlife #campervan #startup #mumpreneur #empowerment

A post shared by Agricamper Italia 💚🚐 🍃 🐮 🍝 🍷🍻😋 (@agricamper_italia) on

Perché scegliere di viaggiare in camper? I motivi sono svariati. Sicuramente serve una spesa iniziale piuttosto ingente, ma successivamente chi ama viaggiare e sa che userà spesso questo mezzo di trasporto potrà trarne dei benefici notevoli. Dalla libertà di movimento passando per la possibilità di risparmiare ovviamente sul pernottamento che può avvenire in aree attrezzate specifiche, quindi non proprio ovunque, ma ha un costo nettamente inferiore rispetto a quello di una camera d’albergo classica.