Home Enogastronomia I migliori vini italiani 2020: degustazione a Roma

I migliori vini italiani 2020: degustazione a Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54
CONDIVIDI

I migliori vini italiani 2020: presentazione della guida e degustazione a Roma. Le informazioni utili.

migliori vini italiani 2020
Vino (iStock)

Tra i numerosi eventi dedicati al vino, uno da non perdere è la presentazione con degustazione della guida I migliori vini italiani 2020. L’evento è in programma a Roma, all’Eur, dal 13 al 16 febbraio. Per trascorrere un lungo weekend, San Valentino incluso, all’insegna della migliore produzione vinicola italiana, con una vera e propria esperienza sensoriale che caratterizzerà l’assaggio dei vini. L’appuntamento è promosso da Luca Maroni, autore della guida. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

I migliori vini italiani 2020 a Roma

Alla scoperta dei vini più buoni prodotti in Italia. L’occasione è la presentazione, con degustazione, dell’Annuario di Luca Maroni “I migliori vini italiani 2020”. Un evento che celebra una delle nostre migliori eccellenze, per vivere una vera e propria esperienza sensoriale.

La guida ai “migliori vini italiani” giunge quest’anno alla sua 27^ edizione e vede rafforzata la presenza alla manifestazione delle aziende vitivinicole italiane e delle etichette ai banchi di assaggio.

L’appuntamento è nei giorni da giovedì 13 a domenica 16 febbraio al Salone Delle Fontane a Roma-Eur. Una quattro giorni tutta dedicata al miglior vino italiano e anche un’idea per trascorrere il San Valentino all’insegna del gusto. È attesa la partecipazione di 10.000 persone alla manifestazione.

vino
Vino rosso (iStock)

L’inaugurazione della kermesse “I migliori vini italiani 2020” in programma per giovedì 13 febbraio è riservata agli addetti del settore e si partecipa solo su invito. Durante la serata si terrà la cerimonia di premiazione delle eccellenze del vigneto Italia, tra cui la veneta Carpenè Malvolti che riceverà il riconoscimento al Cartizze quale “Migliore Prosecco dell’anno“.

Leggi anche –> Brexit? Gli inglesi non rinunciano al Prosecco: arriva il distributore automatico

Poi, da venerdì 14 (San Valentino) a domenica 16 febbraio ci sarà l’apertura al pubblico della manifestazione che, secondo il metodo di degustazione Maroni, vuole dimostrare come sia intuitivo e alla portata di tutti guardare, sentire, odorare e assaggiare il vino nella sua visione più contemporanea. L’abilità dei sommelier nell’assaggiare e odorare il vino che sembra un mistero ai più può essere invece alla portata di tutti, sotto la guida di un esperto. Anche dei semplici appassionati o curiosi potranno dunque scoprire tutti quegli aromi che si nascondo in un calice. Per quest’anno il tema è la riscoperta delle erbe aromatiche e del loro celarsi nel vino. Un’occasione, quindi, per imparare a conoscere le caratteristiche e le qualità dei nostri vini.

La partecipazione alla rassegna prevede degustazioni libere e illimitate di tutti i vini presenti, laboratori, spettacoli e le degustazioni guidate da Luca Maroni, analista sensoriale, esperto di fama internazionale nonché autore della guida che da ventisette anni registra, custodisce e tramanda in tutto il mondo la passione per la produzione vinicola del nostro Paese: l’Annuario dei Migliori Vini Italiani. Inoltre, solo per le serate di venerdì e sabato, si può partecipare alla SPECIALE CENA con Luca Maroni, che si svolgerà in una sala riservata e con adesioni limitate.

La manifestazione sarà animata dalla buona musica, con le performance musicali curate dalla Francigena in Jazz e Swing. Il gruppo “Viglione, Creni, Gattone” si esibirà nela serata di venerdì 14 febbraio con un repertorio di jazz e brani della tradizione manouche, nello stile di Django Reinhardt, trasportando i presenti dall’atmosfera jazzistica americana a quella charmant della Parigi anni ’30 e ’40.Sabato 15 febbraio saliranno sul palco “Les Petits Papiers“, mentre domenica 16 febbraio sarà la volta dei “The Swing Barriques“, che proporranno repertori di Duke Ellington, Porter, Gershwin, facendo vivere il brio degli anni 1920/1940.

Le degustazioni dei vini sono libere, mentre le consumazioni presso le due aree ristoro della manifestazione non sono incluse nel prezzo del biglietto.

Orari dell’evento:

  • Venerdì 14 febbraio e Sabato 15 febbraio: dalle ore 16.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)
  • Domenica 16 febbraio: dalle ore 16.00 alle ore 21.00 (ultimo ingresso ore 20.00)

Ingresso: 25 euro, con bicchiere e tasca porta bicchiere in omaggio (il biglietto si acquista alla cassa, la prevendita online è terminata)

Per ulteriori informazioni: www.imiglioriviniitaliani.com/lm/evento2020/

Leggi anche –> Come abbinare il vino a tavola (e sembrare super esperti)

Vino (iStock)