Home Alberghi Alberghi per dormire sotto le stelle: le cupole di vetro

Alberghi per dormire sotto le stelle: le cupole di vetro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:44
CONDIVIDI

Dove andare in Italia e nel mondo e quali sono gli hotel per ammirare il cielo dalla stanza

dormire santa claus

Il soffitto più bello del mondo è quello naturale, ossia un cielo trapunto di stelle. Se pensate che per poter ammirare l’immensità della volta celeste dobbiate dormire all’aperto in piena estate vi state sbagliando. Ci sono infatti diversi hotel che hanno qualcosa di davvero speciale: un soffitto di vetro per poter ammirare il cielo. Queste incredibili strutture permettono di vedere tutta la natura che circonda consentendo così di osservare fenomeni come l’Aurora Boreale (molti di questi hotel si trovano sopra il Circolo Polare Artico) o semplicemente di poter osservare le stelle. Vi state chiedendo se esiste qualcosa di più romantico? Probabilmente no.

Hotel con cupole di vetro per dormire sotto le stelle

Una celeberrima canzone parlava di un ‘cielo in una stanza’, e in molti lo avranno immaginato e sognato. Ora in questi alberghi con cupole di vetro potrete avere davvero il cielo dentro la vostra stanza. Il soffitto è infatti di vetro così da vedere la bellezza esterna mentre si sta caldi e riparati dentro. Addormentarsi sotto le stelle avvolti da una morbida coperta in un soffice letto è indubbiamente una delle cose più romantiche e belle che ci possano essere.

Ma dove andare per poter soggiornare in un hotel così? Molti di questi hotel di vetro si trovano piuttosto distanti da noi, ma ora anche in Italia si sta diffondendo il glamping, ovvero il campeggio glamour che si pratica nelle bubble room. Si tratta di una sorta di enormi bolle di plexiglass trasparenti attrezzate con tutti i comfort immerse nei posti naturali più belli del globo. Italia compresa.

Hotel con cupole di vetro e bubbles hotel nel mondo

Dapprima gli hotel con cupole di vetro sono stati una caratteristica degli alberghi della Lapponia o di alberghi di lusso delle Alpi. Poi questa particolarità si è diffusa con il glamping diventando sempre più comune e prendendo caratteristiche anche sorprendenti. Ecco alcuni dei più bei alberghi con cupole di vetro o bubbles room del mondo.

  • Finn Lough Resort- Irlanda del Nord
    Se volete trascorrere qualche giorno nella verde Irlanda del Nord il posto più romantico è indubbiamente questo bubble hotel che offre delle stanze dotate di tutti i comfort per un riposo davvero stellare.
  • Levin Iglut – Lapponia
    Fuori il freddo e la neve, dentro il calore di un letto morbido intorno l’immenso spettacolo dell’aurora boreale e di un’infinità di stelle. In questo resort in Lapponia potrete alloggiare negli igloo di vetro immersi nella splendida natura.
  • Atrap Reves – Provenza
    E’ stato uno dei pionieri in Francia delle Bubble Rooms. In questo resort a gestione familiare ce ne sono cinque di divero tipo e tutte arredate e costruite con una particolare attenzione all’ambiente.
  • Skylodge Adventure Suite – Perù
    In questo luogo si va ben oltre il glamping. Per poter alloggiare qui dovete amare l’avventura e non soffrire di vertigini. Già perché queste speciali capsule si trovano a 400 metri di altezza sul costone di una montagna e per arrivarci dovrete affidarvi a una zip line o scalare con una ferrata. Ci troviamo nella Valle Sacra in Perù e il panorama una volta arrivati fin quassù è davvero sbalorditivo.
  • Camper Hotel- Messico
    Vino e cielo stellato sono le parole d’ordini di questo eco resort. Si trova nella Valle de Guadalupe, zona vinicola del Messico, e qui ci sono 10 eco bubble dotate di ogni comfort du lusso: dal wi-fi all’aria condizionata al letto king size.
  • Kakslautten – Finlandia
    Igloo di vetro immersi nella natura fra neve e cielo stellato. In questi igloo avrete la possibilità di godere di ogni comfort di lusso e di avere la possibilità di ammirare l’aurora boreale mentre siete avvolti dal piumone.
  • Kulmhotel – Svizzera
    La spettacolare natura delle Alpi davanti ai vostri occhi. Ecco lo scenario con cui potrete addormentarvi in questo hotel che offre sistemazioni con vetrate affacciate su queste spettacolari montagne. Panorami mozzafiato, neve e un cielo stellato impossibile chiedere di più.
  • Hotel Ranga – Islanda

Bubbles hotel in Italia: dormire e vedere il cielo

In Italia sono ancora poche le strutture che consentono di dormire sotto un cielo di stelle. Ma sono sempre più numerosi gli hotel e i B&B che stanno creando le bubble rooms.

  • Relais dei Cesari – Lago Maggiore
    Intorno ad un’antico casale dell’800 si trovano queste bubble room, delle vere e proprie suite di lusso. Il relais offre anche sistemazioni negli appartamenti finemente ristrutturati ed elegantemente arredati, ma l’attenzione è tutto per le bubble rooms: ce ne sono due la Luxury Emotion e la Geodetic Luxury Suite. Quest’ultima è posizionata in una zona di totale privacy e dispone perfino di un dehors con barbecue. I costi sono di 250 euro a notte.
  • Bubble Room Camping Casa di Caccia
    Sul litorale toscano, a Marina di Bibbona in provincia di Livorno, un’incantevole bubble room sul mare immersa nella natura. Nel bosco del campeggio Casa di Caccia si trova questa lussuosa Bubble Room che dispone di un grande hotel tondo, bagno privato e doccia. In più un dehors privato e bollicine per rendere più frizzante la serata.
  • Green Bubble Room Villarè – Messina
    Fra orti e alberi da frutto si trova questa bubble room. Dormire in questa bolla semitrasparente significa stare a contatto con la semplicità e la bellezza della natura fra cura degli animali e raccolta di frutta e verdura. Una agricoltura biologica e sostenibile che si trova su terrazzamenti affacciati sul Golfo di Messina.
CONDIVIDI
Articolo precedenteMacaulay Culkin rompe il silenzio sugli abusi di Michael Jackson: “Ecco la verità”
Articolo successivoSan Valentino 2020: idee, cosa fare e dove andare
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.