Sanremo, Morgan: “Bugo voleva liberarsi di me, io mi sono liberato di lui”

Dopo la squalifica da Sanremo, Morgan ha spiegato cosa lo ha portato a cambiare il testo della canzone per rivolgere un attaco a Bugo.

Ieri sera Bugo ha abbandonato il palco dell’Ariston decretando di fatto l’esclusione dell’inedito presentato con Morgan dalla gara. I due artisti sono stati squalificati poiché sono andati contro il regolamento. Probabilmente già il fatto che il testo della canzone fosse diverso da quello presentato sarebbe stato motivo di squalifica, ma l’abbandono dell’esibizione ha tolto ogni dubbio. Perché Morgan ha deciso di cambiare la canzone e attaccare Bugo? I due infatti si sono presentati come amici a Sanremo, cosa ha incrinato il loro rapporto?

Leggi anche ->Sanremo: Morgan cambia testo, Bugo abbandona il palco

Al termine della serata l’ex giudice di X-Factor ha presentato la sua versione dei fatti, spiegando come tutto sia cominciato il giorno prima, durante la serata delle cover. Morgan ha dichiarato a ‘Repubblica‘: “Ieri è stata un’Odissea. Mancanza di prove, problemi con l’orchestra, arrangiamenti sbagliati e scomparsi, ma alla fine io faccio un impresa eroica e riusciamo ad andare in scena. E lì Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti. E’ stato un gesto di sfida nei miei confronti, un affronto che ha fatto a me”.

Leggi anche ->Sanremo 2020: come è nata l’amicizia tra Morgan e Bugo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Morgan: “Voleva liberarsi di me, io mi sono liberato di lui”

 

Morgan spiega anche che l’idea di partecipare a Sanremo era venuta proprio a Bugo e che era stato il cantante a contattarlo per un duetto: “La partecipazione a Sanremo è nata perché Bugo mi ha chiesto di fare un pezzo con lui per andare a Sanremo. Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perché senza di me non lo avrebbe certamente fatto”. Giovedì pomeriggio, durante il caos per la serata cover, Morgan ha intuito che Bugo non fosse felice di qualcosa ed il comportamento durante la serata glielo ha confermato: “Ho capito che era vero quello che già avevo pensato nel pomeriggio con il problema delle prove: lui voleva liberarsi di me. Ma allora ho pensato a una contromossa”.

Inizialmente voleva fare una versione karaoke della canzone presentata a Sanremo, ma ha anche pensato che la gente in sala non conosceva le parole e quindi prima di salire sul palco ha cambiato idea: “Pochi minuti prima di salire in scena, ho cambiato il testo. Ho preso il testo originale e ne ho invertito il senso, ho semplicemente messo un sensore negativo e gliel’ho cantato. Lui si è spaventato ed è andato via. Ma poteva coglierne l’ironia”. In conclusione ha aggiunto: “Allora diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole”. Adesso si attende la risposta di Bugo a queste parole.

La posizione di Soave, manager di Bugo

Sebbene Bugo non abbia risposto direttamente alle parole di Morgan, in sua difesa è intervento Valerio Soave, il produttore discografico del cantante. Questo sul litigio ha dichiarato: “Giovedì avevano provato male e tardi, perché alcune partiture erano completamente sbagliate. Non sono riusciti a provare bene e ieri è successo il disastro che abbiamo visto. Morgan voleva fare il pianista, il direttore d’orchestra, il cantante e forse anche il presentatore. E alla fine è uscito quello che è uscito. Sulla follia altrui non abbiamo gestione”.

Lo stesso Soave aggiunge poi: “Quello che non capiamo è perché si sia stato squalificato anche Bugo. Il quale non sapeva che Morgan avrebbe cambiato il testo. Morgan era solo special guest, invitato a cantare nella canzone, inclusa nell’album di Bugo che è uscito oggi”.