Levante, il dramma da bambina: “Ho perso mio padre da piccola”

Un episodio in particolare ha segnato Levante: l’artista ha perso il padre quando era ancora una bambina ed è stata costretta a crescere anzitempo.

LevanteClaudia Lagona (in arte Levante)  ha abituato i propri fan alla scrittura di testi che riescono a comunicare emozioni profonde in chi li ascolta. L’artista siciliana, nata nel 1987 a Caltanissetta, è convinta che le emozioni siano ciò che permette ad un cantante di comunicare con il proprio pubblico attraverso la sua musica. Queste emozioni possono essere positive, ma anche negative. Levante ci ha abituato a testi che trattano con allegria momenti poco felici come la fine di un rapporto, ma anche che scavano nel profondo della sofferenza quando parlano di questioni maggiormente delicate.

Leggi anche ->Levante, chi è il fidanzato Diodato: età, vita privata e carriera del cantante

La capacità di delineare con tratti così precisi e netti le emozioni più forti dell’animo umano è probabilmente una delle sue caratteristiche principali. D’altronde lei stessa dice spesso che “Senza dolore non può esserci arte”. Una frase che l’artista pronuncia con grande cognizione di causa, poiché il suo modo di esprimere l’arte nasce in parte (oltre che dal suo innato talento, ovviamente) da una sofferenza che ne ha segnato tutta l’esistenza.

Leggi anche ->Sanremo 2020, Tiziano Ferro scoppia a piangere in diretta e interrompe la canzone

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Levante, la drammatica morte del padre

La stessa artista ha parlato in diverse occasioni di come l’infanzia per lei sia stata difficile. Trasferitasi a Torino con i genitori per ragioni lavorative, Claudia ha assistito alla nascita dei fratelli e vissuto quel periodo con grande serenità. Dopo, però, il padre si è ammalato di tumore e le cure che ha affrontato non sono servite per salvargli la vita: “La mia infanzia è stata molto dura, sono rimasta orfana di padre quando ero molto piccola. Mi sono affacciata al mondo dei grandi quando avrei potuto vivere la vita senza quei pensieri con cui mi sono confrontata troppo presto. Diventare grandi all’improvviso non è semplice e nelle mie canzoni parlo proprio di questo dolore”.