Psicosi Coronavirus: polemiche contro Non è l’Arena – VIDEO

Polemiche contro Non è l’Arena per un servizio mandato in onda ieri sera sulla psicosi Coronavirus in Italia: cosa è successo in trasmissione.

La trasmissione Non è l’Arena, condotta da Massimo Giletti, finisce nella bufera per un servizio sul Coronavirus andato in onda nella puntata di ieri. Non è piaciuta ai telespettatori la candid camera realizzata allo scopo di ‘smascherare’ la psicosi.

Leggi anche –> Coronavirus, il paziente ricoverato a Roma è in rianimazione: cosa sta succedendo

Giletti l’ha definita un esperimento sociale: si vede un attore cinese che gira per Roma, usando la metro, entra in un bar e fa altri gesti quotidiani, con tanto di mascherina. Non mancano i colpi di tosse.

Leggi anche –> Coronavirus, Selvaggia Roma: “Sono razzista con i cinesi” – VIDEO

(screenshot video)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

(MLADEN ANTONOV/AFP via Getty Images)

Il risultato era prevedibile: diverse persone si sono allontanate dal cinese, ma tornati in studio il servizio viene contestato. A prendere parola è Alessandro Cecchi Paone, che osserva: “Volevo dare la mia solidarietà a chi si spostava o si è impaurito. Pure io, che lavoro con la voce, mi alzo e mi copro se mi starnutisce e rischia di procurarmi il raffreddore”. Dopo Barbara D’Urso che mangia un biscotto della fortuna, questa candid camera che sicuramente continuerà a far discutere.

Coronavirus Italia