Trapani, 52enne uccisa a botte dal marito: “Mi tradiva con tanti”

Rosalia Garofalo è stata barbaramente uccisa a 52 anni: il marito l’ha massacrata di botte per tre giorni nella loro casa di Mazara del Vallo (Trapani).

E’ stata picchiata selvaggiamente e uccisa da suo marito la scorsa notte nella casa in cui vivevano insieme. Così è morta Rosalia Garofalo, 52 anni, al culmine di una lunga serie di violenze e vessazioni. Il drammatico episodio è successo in Sicilia a Mazara del Vallo (Trapani), in via Calipso. Vincenzo Frasillo, 53 anni, è stato subito portato in Commissariato: per lui la Procura ha disposto il fermo per omicidio, che dovrà ora essere convalidato dal gip.

Leggi anche –> Yanexi Gonzales Guevara: chi è la donna uccisa dal marito Marco Cantini

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un nuovo caso di femminicidio a Trapani

Rosalia Garofalo sarebbe stata letteralmente massacrata di botte per ben tre giorni, per poi morire a causa delle gravissime lesioni riportate. A dare l’allarme alla Polizia sono stati i vicini di casa della coppia, sposata da trent’anni e con un figlio che vive all’estero, dopo aver sentito delle terribili urla dalla casa. Lo stesso Frasillo ha poi chiamato i medici del 118 dicendo che la moglie era morta. Gli agenti, intervenuti ieri sera intorno alle 20.30 nell’abitazione dei due coniugi, si sono trovati davanti una scena agghiacciante.

La poveretta è stata trovata riversa sul letto matrimoniale, con gravi segni di percosse su tutto il corpo, definito dagli inquirenti “un mosaico di ecchimosi”. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.  La Procura di Marsala, intanto, ha disposto il fermo dell’uomo per omicidio. Dalle prime testimonianze raccolte dagli investigatori emerge una lunga storia di abusi e maltrattamenti, per i quali Rosalia aveva anche presentato alcune denunce, l’ultima lo scorso aprile (ma in almeno due occasioni le aveva però ritirate).

Frasillo, condotto in Commissariato, per tutta la notte è stato sottoposto a interrogatorio in presenza del suo difensore. A scatenare la sua furia omicida sarebbe stata l’ossessione del tradimento. “Mi tradiva con tanti uomini – ha detto l’uomo ai poliziotti -. Io uscivo e loro, nascosti in campagna, entravano in casa. Ma l’ho picchiata solo lunedì”. Ora si trova nel carcere di Trapani. Il pm di Marsala, Marina Filangeri, ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

Leggi anche –> Donna uccisa | il marito la strangola | aveva 31 anni e due figlie

EDS

 

Gestione cookie