Il Coronavirus potrebbe essersi diffuso tramite la zuppa di pipistrello

0
6

Il Coronavirus, infezione virale letale, potrebbe essersi diffuso in Cina attraverso l’ingestione della zuppa di pipistrello, piatto tipico a Whulam.

In Cina è scattato lo stato d’allerta per il Coronavirus. L’infezione virale che presenta sintomi simili a quelli della Sars e della Polmonite, ha causato già 17 decessi ed il numero di contagi accertati è salito a 571 casi. Le stime degli esperti, però, lasciano presagire che i casi di contagio siano di molto superiori e si possano attestare sui 4.000. Al fine di evitare che la malattia dilaghi anche in altre zone della Cina, il governo ha messo la città di Whulam in quarantena. A nessuno è permesso entrare ed uscire: i trasporti pubblici come treni, pullman e aerei sono stati bloccati, mentre gli ufficiali bloccano le strade all’ingresso della città.

Leggi anche ->Coronavirus Cina | sintomi della malattia che ha fatto delle vittime

Una volta circoscritta la zona di contagio, si procede all’analisi del virus per comprenderne l’origine e studiarne una cura. Trovare l’origine del virus potrebbe essere decisivo per evitare ulteriori casi di contagio, ma anche per sintetizzare un vaccino che ne contrasti gli effetti. Si pensa che il coronavirus possa essere trasmesso agli esseri umani dagli animali. Una delle ultime ipotesi è che i portatori sani di questa malattia possano essere i pipistrelli.

Leggi anche -> Fiumicino, allerta coronavirus: passati allo scanner 202 passeggeri

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, trasmesso tramite ingestione di zuppa di pipistrello?

Uno scienziato intervistato dal quotidiano ‘South China Morning Post‘ ha spiegato che il coronavirus originario: “Potrebbe essere ospitato dai pipistrelli, ma tra questi e gli esseri umani ci dev’essere un intermediario sconosciuto”. Nella rivista ‘Chinese Science Bulletin‘ si legge come altri esperti concordino con il fatto che i pipistrelli da frutta possano essere i portatori sani del coronavirus. Questi hanno anche aggiunto che sono stati sottostimati gli effetti del contagio, che ad oggi appaiono simili a quelli della Sars e della polmonite.

Ma qual è l’intermediario sconosciuto? In che modo il virus è passato dai pipistrelli agli umani? In seguito alla pubblicazione online di una foto in cui una ragazza mangia una zuppa di pipistrello, alcuni hanno avanzato l’ipotesi che proprio la pietanza tipica della zona possa aver permesso il contagio. Si tratta ovviamente di un’ipotesi senza alcuna conferma e in quanto tale va presa con le dovute precauzioni.