Home Meteo Meteo shock: inverno già finito, arriva il caldo dall’Africa

Meteo shock: inverno già finito, arriva il caldo dall’Africa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

Le previsioni meteo per il prosieguo dell’inverno a gennaio e febbraio 2020

La Befana ha messo nella calza anche un po’ di freddo. E’ arrivata infatti sull’Italia la sfuriata gelida dal Polo Nord che ha fatto abbassare le temperature – soprattutto nei valori minimi al Nord e al Centro e sulle regioni adriatiche. Ma si tratta solo di una breve parentesi. Già infatti da domani mercoledì 8 gennaio i valori tenderanno a salire e fra il 9 e 10 gennaio avremo l’Anticiclone delle Azzorre a dominarci e a regalarci sole e caldo. Un po’ troppo e un po’ troppo a lungo però. L’inverno 2020 fa davvero fatica ad imporsi: le temperature sono troppo alte, la neve è troppo poca. L’Appennino è asciutto. Il timore è che l’inverno sia già finito, qualche speranza al lumicino c’è solo ormai per febbraio.

Meteo gennaio 2020: torna il caldo

Il freddo della Befana durerà pochi giorni. L‘Anticiclone delle Azzorre spinge infatti sul Mediterraneo e riuscirà a spodestare l’aria del Polo Nord e a conquistare il nostro Paese. Ciò significa che avremo un tempo stabile e soleggiato e un aumento delle temperature. L’incremento termico sarà nei valori massimi al Nord e al Centro mentre le minime si manterranno piuttosto basse con gelate notturne. Un clima comunque poco invernale – le massime saranno intorno ai 15/16 gradi – e di cui non si vede la fine.

L’Anticiclone delle Azzorre sembra molto forte e durerà sull’Italia almeno una decina di giorni, alimentato anche dal caldo Africano. Ciò significa niente pioggia, niente neve ovvero niente inverno. I meteorologi credevano che il Vortice Polare già a metà gennaio subisse qualche crisi che lo avrebbe portato verso l’Europa del Sud. Ma questo non sembra che succederà: gli ultimi aggiornamenti danno il Vortice Polare molto compatto il che rafforza ulteriormente la presenza dell’anticiclone sull’Italia.

Questa condizione di stabilità e caldo subirà però qualche infiltrazione. Mercoledì 8 gennaio avremo un peggioramento sulla Sardegna, venerdì 10 gennaio sarà il Nord Ovest a vedersela con delle piogge, soprattutto la Liguria e il Piemonte, mentre in Valle d’Aosta arriveranno delle nevicate. Le temperature invece non subiranno variazioni se non verso l’alto. Da segnalare la nebbia che sarà molto fitta a Milano, Bologna, Rovigo e Ferrara.

Meteo quando torna l’inverno 2020

Gennaio 2020 sarà quindi un mese ben poco invernale. Il tempo sarà sostanzialmente viziato dall’Alta Pressione delle Azzorre che garantirà tempo soleggiato e temperature nei valori massimi più alte della media del periodo. Al Centro Nord e sulle regioni settentrionali le minime notturne saranno comunque piuttosto basse e la nebbia sarà un problema che affliggerà le città del nord.

Secondo gli esperti questa condizione dovrebbe durare dunque fino a fine gennaio ma non si escludono delle infiltrazioni di maltempo. L’inverno potrà tornare solo se il Vortice Polare va in crisi e spaccandosi l’aria gelida giunge fino a noi. Un’eventualità che i meteorologi credono possa accadere ormai solo a febbraio, difficile che succeda prima. Insomma,. la speranza di un ritorno dell’inverno c’è ancora.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiovanni Tobia De Benedetti, chi è: vita privata e carriera del latinista
Articolo successivoPaolo Ruffini sotto accusa: “Ha tradito Diana con me” – VIDEO
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.