Struzzi a Venezia | a spasso come fossero cagnolini | “Fatto gravissimo”

Due uomini girano con altrettanti struzzi a Venezia, destando sconcerto in residenti e turisti. Il fatto è molto grave per una serie di motivi.

Venezia struzzi
A Venezia struzzi a spasso senza precauzione e scatta il Daspo FOTO viagginews

A spasso con gli struzzi per Venezia. Ma la bravata costa cara all’ennesimo turista che si fa sfregio dei regolamenti che vigono nella Serenissima e dintorni e che intendono garantire il decoro e la sicurezza della città, degli abitanti e di chi ha la fortuna di visitare la perla dell’Adriatico.

LEGGI ANCHE –> Venezia, 17enne muore in casa, mistero sulle cause del decesso

Succede che un cittadino straniero, proveniente dalla Slovenia, abbia preso di sua spontanea iniziativa l’insolita scelta di fare una passeggiata per i calli con i suoi particolari animali domestici. Si tratta di una coppia di struzzi australiani, detti anche ‘nandù’. L’uomo, con un amico, ha dato spettacolo in un tratto compreso tra la stazione di Santa Lucia e zona Rialto. I due hanno anche filmato il tutto. Le reazioni delle persone che hanno assistito a questa stramba performance di struzzi a Venezia sono state diverse. C’è chi ha mostrato divertimento e chi fastidio. Questi uccelli possono risultare molto pericolosi ed aggressivi. Uno struzzo arrabbiato ha la caratteristica di difendersi con beccate potenti e soprattutto con calci ben assestati e poderosi.

LEGGI ANCHE –> Corriere Amazon si ribella alla nonnina | “Non posso dartelo”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Struzzi a Venezia portati a spasso come fossero cani domestici, un fatto gravissimo

Un uomo adulto, se riceve un colpo da uno struzzo inferocito ad una gamba, può anche andare incontro al manifestarsi di fratture. Insomma non c’è da scherzarci su. La polizia ha risposto a diverse segnalazioni inoltrate da persone che hanno fatto presente l’insolita circostanza. I loro proprietari, entrambi sloveni, sono stati segnalati per intralcio alla circolazione e violazione del regolamento di igiene degli animali. Subito dopo è diventato operativo un provvedimento di Daspo urbano, con l’allontanamento immediato dei responsabili da Venezia. Colpisce la mancanza assoluta di precauzioni, con la totale assenza di museruole o simili e di guinzagli. Sarebbe bastato poco per farli innervosire e portare al verificarsi di qualche spiacevole circostanza.