Gaia e Camilla | Paolo Genovese scrive alle famiglie | “Voleva un incontro”

Il regista Paolo Genovese rompe il silenzio e scrive alle famiglie di Gaia e Camilla. “Voleva anche un incontro ma gli hanno detto di no”.

Gaia e Camilla
Paolo Genovese scrive alle famiglie di Gaia e Camilla FOTO viagginews

Giunge la notizia di una lettera scritta dal padre di Pietro Genovese, il regista Paoli, in merito alla vicenda delle due ragazze uccise quasi due settimane fa. Le povere Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli vennero travolte dal 20enne Pietro che era alla guida del suo suv in Corso Francia, a Roma.

LEGGI ANCHE –> Ragazze investite | un testimone “Volavano nella pioggia e nel buio”

Per loro la morte è giunta sul colpo ed in tutti questi giorni le loro famiglie hanno fatto sapere che nessuno dei Genovese si è fatto vivo con loro. E che “Pietro avrebbe meritato molto di più rispetto ai semplici domiciliari”. Ora Paolo Genovese, in base a quanto riportato dal quotidiano ‘Il Messaggero’, tenta di avere un contatto. Il giornale riporta come il regista avesse sempre voluto comunicare con i Romagnoli ed i Von Freymann. Attraverso gli avvocati avrebbe anche voluto attuare un incontro in prima persona, e non per ottenere il loro perdono o per cercare di attenuare la posizione del figlio.

LEGGI ANCHE –> Ragazze investite | svolta importante | “Hanno attraversato col semaforo verde”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gaia e Camilla, Paolo Genovese avrebbe voluto anche un incontro

“Paolo Genovese avrebbe voluto far capire come questo dramma abbia colpito anche la sua, di famiglia. Pure lui ed i suoi cari avvertono il peso e l’angoscia di quanto accaduto”. L’incontro, secondo ‘Il Messaggero’, sarebbe stato rinviato a più in là da parte dei genitori di Gaia e Camilla. “Una scelta giusta, legittima, opportuna, perché il dolore ha anche delle misure diverse”. Il regista comunque non è voluto restare in silenzio e ha scritto questa lettera. La quale appositamente non è stata diffusa, per far si che certe cose restino lontane dal clamore dei media. Il documento consiste di una pagina e mezza piene di parole molte sentite, che i legali dei Von Freymann e dei Romagnoli avrebbero consegnato ai loro assistiti.