Home News Al Bano, funerali mamma Jolanda: Loredana e Romina assenti

Al Bano, funerali mamma Jolanda: Loredana e Romina assenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:56
CONDIVIDI

Il lutto di Al Bano Carrisi, si sono celebrati oggi i funerali di mamma Jolanda: Loredana e Romina assenti, ecco la ragione dell’assenza.

Si sono celebrati oggi i funerali di Jolanda, l’anziana madre di Al Bano Carrisi, morta ieri pomeriggio all’età di 96 anni nella sua casa di Cellino San Marco. Tra la signora Jolanda e il figlio c’era un rapporto molto forte, come attestato dal cantante in numerose intervista. Una cerimonia molto sentita, quella delle esequie dell’anziana donna, a cui erano presenti oltre ad Al Bano, il fratello Franco e tutti i nipoti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Loredana Lecciso assente ai funerali di Jolanda: la ragione dell’assenza

(Instagram)

Non c’era invece in chiesa Loredana Lecciso, che a quanto pare ha voluto tenersi lontana dalle esequie soprattutto per stare lontana dalle telecamere. Quanto avvenuto viene raccontato dall’inviata di Pomeriggio 5 a Cellino San Marco, nel brindisino, terra natale del cantante e dove la donna viveva da sempre. Alla cerimonia, pare abbiano partecipato circa 3mila persone, ma l’assenza di Loredana Lecciso era pesante.

Questa la ricostruzione di quanto successo fatta durante la trasmissione Pomeriggio 5, condotta da Barbara D’Urso: “Oggi è il giorno dedicato al saluto a mamma Jolanda e Loredana non ha voluto attirare l’attenzione di fotografi e giornalisti. Ha salutato la suocera nella cappella di famiglia, dove i parenti hanno pregato per tutto il giorno”.

La ragione dell’assenza di Romina Power ai funerali della mamma di Al Bano

Ai funerali non c’era nemmeno Romina Power, molto legata all’anziana ex suocera. Diversi i suoi post su Instagram per ricordarla. Poi in un post ha spiegato la ragione della sua assenza:

“Avevo programmato di passare il compleanno di mamma Yolanda insieme a lei, il 1 gennaio. Ma il suo funerale oggi, no. Sono vari i motivi per cui mi trovo impossibilitata a recarmi oggi a Cellino ed unirmi alla famiglia nella solenne funzione. Una delle quali il non poter camminare. Conoscendo quanto i mezzi di comunicazione siano, in altre occasioni, andati oltre i limiti del rispetto umano e fuori controllo, devo confessare che ne sono rimasta alquanto traumatizzata. E questo momento di grande dolore preferisco viverlo in privato. Ognuno vive il proprio dolore a modo suo.
Cio’ non significa che io la ami di meno, essendo lei una delle persone che ho amato di piu’ nella mia vita! Mi unisco comunque spiritualmente agli abitanti di Cellino, alla famiglia, ai miei figli e sopratutto ad Albano che e’ stato un figlio amorevole ed esemplare”.