Home News Vitamina E acetato, che cos’è e quali rischi comporta: sigaretta elettronica sotto...

Vitamina E acetato, che cos’è e quali rischi comporta: sigaretta elettronica sotto accusa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51
CONDIVIDI

La presenza della vitamina E acetato nelle sigarette elettroniche potrebbe essere nociva: ecco quali rischi comporta

Sigaretta elettronica

Una nuova scoperta che potrebbe essere utile per salvare le vite umane. Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta ha trovato in 29 pazienti malati tracce della vitamina E acetato, una sostanza come additivo alimentare, e pericolosa se inalata. Sul sito ufficiale si parla proprio della presenza di questa sostanza che sarebbe “una causa molto forte”, come afferma l’Agenzia per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitense, il Cdc di Atlanta, che ha analizzato la sostanza che è usata come ingrediente nei prodotti a basa di Thc. La malattia ha portato alla morte negli USA quasi 40 persone con l’aggravamento delle condizioni di salute di oltre 2000 utilizzatori di e-cig. Nei primi 29 pazienti americani malati sono stati trovati così tracce di questa vitamina, utilizzata come additivo, che può essere dannosa se inalata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vitamina E acetato: che cos’è e quali rischi comporta

Questa svolta potrebbe essere utile per risalire all’epidemia che ha causato più di duemila malati in Usa, uccidendo almeno 39 persone. Si legge nella ricerca della Cdc: “L’acetato di vitamina E  viene utilizzato come additivo nella produzione di prodotti per sigarette elettroniche”. Anne Schuchat, numero due del Cdc, in una conferenza stampa ha svelato: “Per la prima volta abbiamo scoperto una potenziale tossina di preoccupazione in campioni biologici di pazienti. I campioni hanno fornito la prova della presenza della sostanza nel sito principale delle lesioni ai polmoni”. La scoperta della pericolosità della vitamina E acetato si basa su campioni di fluidi presi da 29 pazienti malati: la sostanza Thc è stata identificato nel 82% dei campioni, mentre la nicotina nel 62%. Le ricerche continuano ad andare avanti con i Cdc  che precisano al momento il nesso causale fra la vitamina E acetato e le malattie è tutto ancora da dimostrare e che ci potrebbero essere altre sostanze responsabili.