Home Idee di viaggio Testour, la città tunisina dallo spirito andaluso: cosa vedere

Testour, la città tunisina dallo spirito andaluso: cosa vedere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:03
CONDIVIDI

Alla scoperta di una meta straordinaria che è un incrocio di tante civilità: Testour.

testour-tunisia
(Photo credit should read FETHI BELAID/AFP via Getty Images)

La Tunisia è una meta a pochi passi da casa che racchiude un fascino unico e dai sapori “speziati” che ricordano destinazioni esotiche. Tante le città da scoprire, ma sicuramente ce n’è una che è fuori dai circuiti turistici classici e quindi è una perla incontaminata ancora da scoprire. Si tratta di Testour, ad un’ora di distanza da Tunisi, una paradiso dall’animo andaluso, arabo e turco.

Cosa vedere  e cosa fare a Testour

La città di Testour nasce da un nucleo di abitanti musulmani ed ebrei che stavano fuggendo dalla Spagna dopo la riconquista cristiana nel Medioevo. Ogni struttura qui ha un animo incrociato e mischiato da tanti stili diversi. Basti pensare alla Grande Moschea che, da lontano, sembra quasi una chiesa e che ha su una parete due Stelle di Davide incise nella roccia. Un esempio concreto di come qui, una volta, islam ed ebraismo convivessero perfettamente. Nel minareto poi non potrete non notare qualcosa di unico. Un orologio le cui lancette vanno al contrario.

Il paesaggio di Testour

A livello paesaggistico Testour è una piccola perla di rara bellezza. Circondata da montagne, ulivi e tantissimo verde. Condizione perfetta che rende questa città un luogo di partenza ideale per molte escursioni  e passeggiate nella natura. Si può andare alla scoperta del fiume Medjerda, ammirare le botteghe artigiane che crescono qui intorno. Si può poi rimanere a bocca aperta davanti all’imponenete diga di Sidi Salem e deliziare il palato con alcuni dei formaggi più buoni che possiate mai assaggiare.

La musica Malouf

Culturalmente qui poi potrete trovare una piccola perla musicale, il Malouf, genere ereditato dalla Spagna che unisce le sonorità andaluse con quelle tunisine. Una musica nobile, ricca di ispirazione e di storia che si percepisce ad ogni nota. Tra i tanti eventi particolari da vivere in un viaggio a Testour non potete perdervi la Festa del Melograno a ottobre, dicembre, il Julien o Ajmite, il 14 gennaio e il Festival dei Fiori d’Arancio che si terrà ad aprile.