Home News Gianluca Vialli irriconoscibile e magrissimo: “Sto facendo altre cure per il tumore...

Gianluca Vialli irriconoscibile e magrissimo: “Sto facendo altre cure per il tumore al pancreas”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:33
CONDIVIDI

Gianluca VialliGianluca Vialli torna a mostrarsi in azzurro, l’ex centravanti appare irriconoscibile per via dell’eccessiva magrezza ma assicura che sta bene.

Gianluca Vialli torna a far parte della famiglia azzurra e lo fa al fianco dell’amico, Roberto Mancini, con il quale ha iniziato l’avventura in nazionale da calciatore. L’ex attaccante di Sampdoria e Juventus stava considerando la possibilità di far parte dello staff azzurro da molto tempo, le sue riserve erano collegate più che altro alle condizioni fisiche che non a quelle contrattuali o d’impiego, ma nelle scorse ore le ha sciolte.

Per il momento, spiega lo stesso Vialli nel corso di un’intervista riportata dal ‘Corriere della Sera’, assumerà il ruolo di ambasciatore dei volontari per Roma Euro 2020, ma già dal prossimo mese cercherà di pianificare insieme a Gravina una collaborazione più ampia in ambito federazione e magari proprio per la nazionale guidata dal Mancio. Contento per la possibilità concessagli, l’ex calciatore ha poi ringraziato la Federazione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gianluca Vialli irriconoscibile: “Continuo a curarmi per il cancro”

A colpire tutti è stata l’eccessiva magrezza di Gianluca, caratteristica che ne ha mutato i connotati fisici. Rispondendo a chi si preoccupa per le sue condizioni fisiche però ha risposto: “Da marzo sto facendo altre cure, e dovevano esserci le condizioni fisiche e mentali per prendere questo impegno. Sto bene, bisogna avere pazienza, è dura più di quanto uno possa sperare”.

Nonostante la difficoltà del percorso di cure intrapreso, per il momento sembra stia andando tutto per il meglio: “Ma i risultati sono positivi e non ha senso che io non continui a fare una vita normale: lavorare fa parte di questo, tutto va nel migliore dei modi”. Proprio per questo ha deciso di tornare a lavorare, in modo tale da poter introdurre un elemento di normalità nella sua vita attuale: “Sono un po’ arrugginito ma è bello per me rientrare in un certo tipo di routine che ho fatto per anni. Oggi ci sono le condizioni giuste per cominciare”.