Anziana di 90 anni multata e cacciata dal bus: “Mi hanno fatto piangere”

A Carrara un’anziana di 90 anni è stata multata e cacciata dall’autobus. Aveva dimentico di rinnovare l’abbonamento.

A bordo di un autobus a Carrara un’anziana signora di 90 anni è stata multata per 40 euro, e poi cacciata in malo modo, per aver dimenticato di rinnovare l’abbonamento ai mezzi di trasporto. La signora è stata umiliata davanti a tutti da un controllore particolarmente perfido, ed è scoppiata in lacrime.

Potrebbe interessarti anche –> Bambina malata di leucemia, i ladri le rubano i giocattoli – FOTO

Carrara: anziana di 90 anni multata e umiliata davanti a tutti

E’ successo a Carrara, e ne ha parlato oggi per la prima volta il quotidiano Il Tirreno: quando un controllore le ha chiesto il biglietto sull’autobus, la signora Maria Graziani ha mostrato un abbonamento scaduto. Oltre ad aver ricevuto una multa di 40 euro, la signora 90enne è stata fatta scendere dal mezzo di trasporto in malo modo. “Mi ha fatto piangere” ha raccontato la signora, “per fortuna sono intervenuti alcuni ragazzi”: un gruppo di giovani, infatti, ha provato a dissuadere il controllore dal multare l’anziana offrendosi di pagarle un biglietto, ma non è servito a niente. La figlia di Maria Graziani, Laura, ha spiegato: “Mia mamma utilizza sempre l’autobus […] è vero aveva dimenticato di rinnovarlo, ma a 90 anni una sbadataggine può capitare […] La controllora con modi burberi e accusatori le ha intimato di scendere, precisando che sarebbe scesa anche lei per farle la multa. Credo sia vergognoso questo atteggiamento nei confronti di qualsiasi anziano”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!