Milan: deciso l’esonero di Giampaolo, si cerca di convincere Spalletti

Marco GiampaoloLa striminzita vittoria con il Genoa non ha convinto il Milan che adesso sarebbe convinto ad esonerare Giampaolo, il sostituto potrebbe essere Spalletti.

Quattro sconfitte in sette partite di campionato, un gioco che tarda a manifestarsi, ma soprattutto una confusione a livello tattico che offre poche garanzie. Sono questi i motivi che avrebbero spinto il Milan a decidere per l’esonero di Marco Giampaolo. Il tecnico abruzzese era stato scelto dopo che l’ipotesi Simone Inzaghi era naufragata. La società gli aveva affidato il compito di valorizzare i giovani della rosa e riportare i rossoneri ad esprimere un gioco offensivo e spumeggiante.

In questi mesi, però, Giampaolo non ha mai trovato il bandolo della matassa. Nelle prime 7 partite di campionato ha schierato 7 formazioni diverse, cambiando sia uomini che modulo (ha giocato con il 4-3-3, il 4-2-3-1 ed il 4-3-1-2). Il risultato di questa costante indecisione è stata che il Milan non solo ha ottenuto appena 7 punti, ma ha anche espresso un gioco carente in fase offensiva e insufficiente in quella difensiva. Piatek sembra l’ombra del bomber implacabile della scorsa stagione, Suso non riesce a trovare gli spunti e le accelerazioni che lo hanno reso celebre e i nuovi (Leao a parte), compreso Paquetà, vengono utilizzati a fasi alterne ed in ruoli differenti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il Milan punta a Spalletti per sostituire Giampaolo

Già nelle scorse settimane Boban aveva espresso le proprie perplessità sul tecnico, ma Maldini aveva frenato l’ipotesi esonero difendendolo a spada tratta. Dopo la partita di ieri, però, nemmeno Maldini se l’è sentita di prendere le difese di Giampaolo e questo è un segnale inequivocabile. La sensazione è che la dirigenza rossonera abbia già deciso di esonerare il tecnico, adesso bisognerà capire chi lo dovrebbe sostituire.

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere della Sera‘, la prima scelta sarebbe stata Garcia (ex tecnico della Roma), ma pare che il francese si stia accordando con il Monaco. Dunque in questi giorni si sta sondando il terreno alla ricerca di un allenatore che abbia esperienza nel campionato italiano. I nomi caldi sono quelli di Spalletti, Ranieri, Pioli e Prandelli. Tra questi il preferito sarebbe Spalletti, ma il tecnico prende ancora 5 milioni di euro a stagione dall’Inter e per liberarlo bisognerà arrivare a quella cifra.

Fabio Scapellato